Sarri si presenta alla Juve: “Tifavo Napoli ma non è un tradimento. Rifarei tutto”

Sarri si presenta alla Juve: “Tifavo Napoli ma non è un tradimento. Rifarei tutto”

Le prime parole di Maurizio Sarri come allenatore della Juventus

di Redazione VN

Giornata di presentazione ufficiale per Maurizio Sarri come nuovo allenatore della Juventus. Ecco alcune delle sue dichiarazioni: “Non penso sia una scelta rivoluzionaria, tre anni fa sono andato al Napoli perché da bambino ero tifoso del Napoli e ho dato tutto me stesso. Ho vissuto tre anni in cui il mio primo pensiero era quello di sconfiggere la Juventus. La Juve vinceva e noi eravamo l’alternativa più credibile. Il mio dovere morale e professionale era dare l’impossibile per battere la Juventus. Ho dato il 110%, lo rifarei, non ci siamo riusciti, però è chiaro che è un’avversità sportiva. Nel momento in cui finisce è finita. L’anno scorso ho preferito andare all’estero per non passare direttamente dal Napoli a un’altra società italiana. Quando ho sentito il bisogno di tornare in Italia ho accettato questa possibilità che mi è offerta dalla Juventus, la società più importante d’Italia. Penso sia il coronamento di una carriera lunghissima, penso di aver rispettato tutti. La Juventus in Italia è la favorita, poi se entriamo in un discorso di Champions la Juventus ha l’obbligo di partire con l’obiettivo di vincere, ma con la consapevolezza che ci sono altre 8-9 squadre con la stessa forza. La tuta? Parlerò con la società, non ne abbiamo parlato. Io preferirei non andare con la divisa sociale, chiaramente fuori dal campo indosserò la divisa sociale, c’è scritto nel contratto, in campo vediamo”. PANCHINE SERIE A, ORA LA GRIGLIA E’ COMPLETA

 

Seconde squadre, esteso il progetto alla prossima stagione. La nota della FIGC

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 4 mesi fa

    Rispettato tutti, specie Mancini…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 4 mesi fa

    Sarri ha fatto quello che ogni professionista o dirigente d’azienda farebbe., andare a guadagnare il massimo nella categoria in cui lavora. Quanti di voi non farebbero fare la stessa scelta al proprio figlio? Lasciamo da parte i sentimenti che nel calcio non esistono se non da parte di noi tifosi. L’unica cosa che rimprovero a Sarri è il fatto di dire “riarei tutto”. Nessuno nella vita rifarebbe tutto perché vorrebbe dire che non abbiamo mai sbagliato niente e, questo, non è possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Masai - 4 mesi fa

    Ma non ci avevate sempre raccontato che era tifoso viola???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gasgas - 4 mesi fa

    Che figura meschina! Dignità, questa sconosciuta… Prima fate i capipopolo e poi passate dall’altra parte della barricata alla prima occasione. Siete professionisti? Allora siatelo sempre… Che schifo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbiagio83@gmail.com - 4 mesi fa

      Ma quindi che dovrebbero fare di preciso? Sia allenatori che giocatori rimanere nelle stessa società per tutta la carriera, per non dare dispiacere alla squadra in cui erano l’anno prima. E’chiaro che quando lavori per una società cerchi di fare gruppo, di tirare fuori la grinta e l’entusiasmo da tutti per raggiungere gli obiettivi che hai, ma poi la vita professionale può portarti in altre direzioni e non c’è bisogno ogni volta di farci su una guerra santa. Di Mr. parrucchino Conte che dovrebbero dire allora? Uno con un carattere come il suo quanto starà a infamare la juve?…al primo var non visto o al primo giallo non dato diventerà tutto aggghiagggggianteeeee e tutti ladri…
      Facciamocene una ragione, anche con i nostri, il calcio è così ed è stupido prendersela ogni volta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gasgas - 4 mesi fa

        Ma chi ha detto che devono rimanere a vita in una squadra? Semplicemente dovrebbero fare i professionisti, ammettere che a loro interessano solo i soldi e la gloria personale. Per me uno che dà dei ladri a una società e poi ci finisce, è un ridicolo. Senza dignità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Violino - 4 mesi fa

    Sarri ipocrita e ridicolo. Incassa il tuo assegno ma non ci raccontare c****a. Speriamo tu vinca….niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy