Pasqual: “Se mi chiamasse il Pordenone ci farei un pensierino”

Pasqual: “Se mi chiamasse il Pordenone ci farei un pensierino”

L’ex capitano viola è svincolato e aspetta ancora una chiamata. Magari da un’altra sua ex squadra

di Redazione VN

A 37 anni non è ancora passata la voglia di giocare a Manuel Pasqual. L’ex capitano della Fiorentina è svincolato dopo la fine del contratto con l’Empoli e si sta allenando con una formazione giovanile in Toscana, ma continua a sperare in una chiamata da un club professionistico. E al Messaggero Veneto racconta: “Se mi chiamasse il Pordenone mi farebbe vacillare, ci farei davvero un pensierino. È vero che è distante da casa ma al contempo sarebbe una piazza in cui ho giocato (nel 2000/01, ndr) e che conosco. Della società mi hanno parlato tutti bene e la città sarebbe vicina a quella della mia famiglia d’origine e di mia moglie” dice Pasqual. Che aveva coltivato il sogno di chiudere alla Fiorentina: LEGGI QUI

 

Riganò torna in panchina, ecco dove

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy