Pallotta si sfoga contro le radio romane: “Tre in bancarotta, ora ne restano sei”

Altra bordata del proprietario della Roma, James Pallotta

di Redazione VN
Pallotta-Roma

Dal palco dello “Sport Decision Makers Summit”, evento tenutosi a Miami nei giorni scorsi, il presidente della Roma James Pallotta ha parlato dei metodi e della crescita del club dal punto di vista mediatico, con dichiarazioni simili a quelle rilasciate qualche tempo fa: “Produciamo sette ore di contenuti video originali. Abbiamo anche un nostro canale televisivo che ha 6 milioni di abbonati”.

Il numero uno giallorosso è poi tornato all’attacco delle radio romane:Abbiamo anche acquistato una licenza radio perché ci sono nove stazioni a Roma che parlano solo ed esclusivamente di calcio e starebbero a raccontare cazzate tutto il giorno. Mi sono stancato e per questo ho comprato una stazione. Tre di queste nove sono in bancarotta e ora ne restano 6″.

Infine, il presidente ha chiuso parlando del progetto stadio: “È una grande area e sarà l’impianto più utilizzato in tutta l’Europa meridionale”. Come riporta il sito sportsvideo.org, la speranza di Pallotta sarebbe quella di avere le approvazioni definitive entro il mese di giungo per poi poter inaugurare lo stadio a metà 2022. Lo scrive forzaroma.info.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy