On. Di Giorgi: “Restyling Franchi possibile dopo aver mantenuto le sue parti identitarie”

On. Di Giorgi: “Restyling Franchi possibile dopo aver mantenuto le sue parti identitarie”

L’intervista alla parlamentare del Pd, Rosa Maria Di Giorgi

di Redazione VN

Rosa Maria Di Giorgi, parlamentare del Partito Democratico che ha proposto la legge per salvaguardare alcune strutture sportive, come gli stadi, è stata intervistata ieri da Controradio:

Stiamo lavorando a questa legge che ho presentato diversi mesi fa e che potrebbe essere trasformata in emendamento all’interno del decreto semplificazione in cui si dice, in sostanza, che alcuni stadi e strutture in Italia hanno la necessità di non cadere nel degrado. La proposta che abbiamo fatto credo che possa essere d’aiuto anche per Firenze. Proponiamo che vengano mantenute le parti identitarie del Franchi come le scale elicoidali e la torre di Maratona. Mantenendo queste parti penso che si possa poi puntare ad una ristrutturazione importante. Non ci devono essere irrigidimenti e ho trovato delle aperture da parte del soprintendente. Ma non ci deve essere irrigidimento neanche da parte della proprietà viola (…). Penso che l’emendamento sarà approvato a giugno.

On. Di Giorgi replica a Francheschini: “Sul Franchi espressa opinione personale. Proporrò queste norme nel decreto”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. filippo999 - 1 mese fa

    Giani prenda posizione , invece di dormire…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. filippo999 - 1 mese fa

    in pratica , tutto come prima…come fai a buttare giù le curve senza
    toccare le scale elicoidali ? E poi chi paga ? La proprietà di chi sarebbe ?
    Rocco dovrebbe restaurarlo e poi comprarlo ? E tutto il commerciale dove lo
    metti ? Via , via….basta pagliacciate , sul Franchi mettiamo una pietra sopra , si è perso anche troppo tempo .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Julinho - 1 mese fa

    Classico politico italiano da cancellare. Propone l’assurdo, con i soldi degli altri, in una legge o proposta di legge che da quanto scritto qui sembra un vero guazzabuglio. Sembra l’opera di una che ha accolto la desolata disperazione di Nardella, compagno di partito, che si rende conto che con Commmisso giochini e velati ricatti non funzionano. Se sullo stadio i restauri previsti da farsi con il suo intervento di legge dovessero essere pagati dal Comune, magari per dare quattro euri a qualche operaio, la solerte De Giorgi avrebbe fatto queste corse e queste fanfare in pompa magna per tirare avanti questa specie di provvedimento legislativo che mette le mani su un impianto ormai fuori da ogni contesto nel calcio del 2020? O fa tutto questo perché pensa che Commmisso sia il tordo americano che arriva in Italia e butta montagne di soldi a caso? Imbarazzante, veramente imbarazzante. E noi tutte le volte che andiamo a votare diamo come fessi il via libera a personaggi come questi messi lì non si sa da chi e perché.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Sempre Viola - 1 mese fa

    Comunque in questi anni ho capito che per diventare un politico è necessario imparare l’uso del condizionale e del futuro anteriore.
    “Dovrebbe”, “potrebbe”, “sarebbe possibile”, “sarà fatto”, “verrà costruito”, ecc…
    Conoscono meglio loro il periodo ipotetico di un professore d’italiano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bianco - 1 mese fa

    E ridanne con il Franchi ora i politici dopo anni che hanno fatto solo chiacchiere temono che lo stadio si faccia fuori Firenze e si stanno dando una mossa ( solo a parole ) se Rocco ha deciso x Campi che Campi sia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. A ndrea - 1 mese fa

    Speriamo di NO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy