Neto si presenta: “La Juve è un salto di qualità per la mia carriera”

Neto si presenta: “La Juve è un salto di qualità per la mia carriera”

L’ex viola in conferenza: “A Firenze ho vissuto momenti difficili. Io e Buffon? Mi farò sempre trovare pronto”

di Redazione VN

Giornata di presentazione alla Juve per Norberto Neto, ex portiere della Fiorentina approdato a costo zero in bianconero (foto tratta dal profilo twitter della Juve). Queste le parole più interessanti dette in conferenza stampa: “Perchè ho scelto la Juve? Tutti mi chiedono perchè sono venuto qui dove c’è Buffon, ma ho pensato quello che era meglio per me, per la mia carriera, per il mio futuro, come prospettiva. La Juve è una squadra vincente, dove continuerò la mia crescita. Mi sento il portiere della Juventus e mi farò trovare pronto tutte le volte che sarò chiamato in causa. Mi ha convinto con il progetto, un progetto in cui pensano sempre a vincere, tutte le competizioni, tutti i campionati, tutte le partite, è molto simile a quello che penso io, a come sento io la mia carriera”.

Ancora Neto: “A Firenze ho vissuto alcuni mesi abbastanza difficili. Sapevo quello che avevo davanti a me e quello che poteva succedere con la mia scelta, con il comunicato della società e con tutto il resto ma alla fine sono riuscito a gestirlo. Quando sono tornato titolare è stato più semplice, pensavo solo alle partite e non al momento in cui dovevo partire. Ho vissuto momenti molto importanti della mia carriera alla Fiorentina, ma era arrivato il momento di fare un salto di livello. A Firenze stavo bene, ma da quando ero arrivato in Italia sognavo di poter approdare in un club di questo livello e quando mi si è presentata l’occasione, l’ho colta al volo. Buffon? Mi ha accolto alla grande, lui è un professionista, ci conoscevamo da quando giocavamo contro. Mi ha accolto alla grande, da professionista, come tutto il gruppo. E’ stato veramente molto educato e mi sono sentito molto a mio agio fin da subito. Ho scelto la maglia numero 25 perchè la stagione dell’anno scorso – quando avevo 25 anni – è stata importante per me”.

 

 

REDAZIONE

twitter @violanews

 

Neto sui casi Salah e Gomez: “Non gestiti bene dalla Fiorentina”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy