Sentite Neto: “Firenze per sempre nel mio cuore. Poteva andare diversamente…”

Sentite Neto: “Firenze per sempre nel mio cuore. Poteva andare diversamente…”

“Magari poteva andare diversamente, sarei potuto restare a Firenze, ma l’importante è avere il sentimento che resterà per tutta la mia vita”

di Redazione VN

Lunga intervista quella concessa a Fox Sports dall’ex portiere viola e della Juventus Norberto Neto. A seguire vi proponiamo i passaggi più interessanti: “Ho fatto due anni alla Juventus in cui non ero contento. Non ho sentito la fiducia e quello che facevo non era importante, così ho perso la voglia. Per questo ho deciso di andare in un posto in cui mi avrebbero dato almeno la possibilità di dimostrare il mio valore. Alla Juventus sono rimasto 2 anni ad aspettare cose che alla fine non sono successe. Non pensavo di scavalcare Buffon, ma non c’è mai stata concorrenza nonostante pensassi tutti i giorni a lavorare e a fare il meglio dentro e fuori dal campo.

La Fiorentina la porto nel cuore perché Firenze è stata la città che mi ha insegnato tutto: il modo di vivere in Europa, mi ha fatto crescere e mi ha dato tante cose. Chi lavora alla Fiorentina è un professionista e tutti mi hanno dato tanto. Sul mio trasferimento alla Juve posso dire che sono un professionista: il calcio è una passione, ma anche un lavoro e tutti noi abbiamo degli obiettivi. Le dinamiche cambiano in maniera rapida e certe decisione vanno prese velocemente. Magari poteva andare diversamente, sarei potuto restare a Firenze, ma l’importante è avere il sentimento che resterà per tutta la mia vita. Firenze e la Fiorentina saranno per sempre nel mio cuore”.

L’intervista integrale all’interno dello speciale ‘Valencia, casa Italia’, a cura di Gianluigi Bagnulo e Giovanni Cintoli, andrà in onda domani sera alle 22.30 su Fox Sports (canale 204 di Sky) e in replica sabato 18 novembre alle 15.15 e domenica 19 novembre alle 11.30.

Violanews consiglia

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pitto - 2 anni fa

    Ma vai a ca..re testina di brodo !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. peponio2 - 2 anni fa

    e brava testina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vb - 2 anni fa

    E meno male che è andata così….aggiungo io!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Violaceo - 2 anni fa

    Anche noi di Firenze ti avremo sempre nel nostro cu….ore , oh netino , netuccio , mavaacagare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. magicdolc_12 - 2 anni fa

    Da retta nacchero…!!E tu sei voluto andare te alla Rubentus,nessun dottore te lo ha imposto e nessuno ti ha puntato la pistola alla testa per andarci,quindi…..Te come tanti altri giocatori,se aveste la testa,ci pensereste prima…dopo l’è tardi…bona!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Claudio50 - 2 anni fa

    Vai caro vai, non sarai di certo nel cuore dei tifosi Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tagliagobbi - 2 anni fa

    Certa gente non si vergogna di niente… E anche certi commenti… roba da chiodi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-2073653 - 2 anni fa

    Menomale…se ci odiava allora che faceva peggio di quel che ha fatto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. palo - 2 anni fa

    se lui è un gran portiere io sono messi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. pirupiru78 - 2 anni fa

    Te ne sei andato a zero… ma di che vuoi parlare?
    Nessuno ti ha chiesto di rimanere a vita, ma ci sono modi e modi per lasciare un posto.
    Ti auguro tanta panca.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jordan - 2 anni fa

      Se n’è andato a parametro zero perchè l’omonero a giugno gli rifiutò un rinnovo di contratto da 800000 l’anno, poi prese Tatarusanu a poco meno mentre Neto guadagnava 550000 e rimaneva titolare col rumeno in panchina. Quando a novembre le quotazioni crebbero e c’erano già la Juve, il Liverpool e la Roma a fare offerte sui 2 milioni, sempre l’omonero venne fuori con l’offerta da 1,5 (il doppio di quello che aveva rifiutato a giugno) per far finta di volerlo tenere, a buoi scappati nei campo faceva finta di chiudere la stalla! Bisogna saperle tutte per giudicare.
      Il caso Montolivo è ben diverso, l’offerta seria fatta due anni prima della scadenza del contratto, la fascia di capitano, le promesse, i “ni”, in pratica ci prese per il culo per due anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pitto - 2 anni fa

        meno male che ci sei te che tu sai tutto, che t’ai la cameretta a Casette d’ete?!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ghibellino viola - 2 anni fa

      Jordan mi spieghi perché quando c’era pradè la colpa era di cognigni ma con corvino la colpa è di corvino? Questo spostare sempre le responsabilità a seconda di chi è coinvolto mi fa incazzare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. AntiBoccaloni - 2 anni fa

        Perchè Pradè era direttore sportivo mentre Corvino direttore generale! Sono uscite varie indiscrezioni e interviste agli interessati in cui dicevano che Pradè non aveva completa possibilità di manovra, soprattutto sui contratti. E visto i casini creati dai due che se ne occcupavano (Rogg e Cognigni) hanno deciso di prendere Corvino per dare in mano ad uno tutto il comparto sportivo. Vi prego basta difendere l’operato di quell’incapace!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Gaetano - 2 anni fa

    Diciamo che ti sei pentito della cattiveria verso la Fiorentina e i tifosi, perché ti è andata male professionalmente, hai guadagnato “solo” con l’ingaggio più alto essendoti svincolato a parametro zero. Tu e Montolivo resterete per sempre nei nostri “pensieri”, vi auguro di proseguire la carriera così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Paob - 2 anni fa

    Era, è (e lo sarà) un gran bel portiere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. daniele - 2 anni fa

      il suo massimo l’ha toccato a Firenze……per ora si può solo dire che ERA un bel portiere……
      Non si sbaglia invece nel dire che era, è …e sarà sempre un omo di m@@@a

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy