Nardella: “Nuovo stadio si può fare entro 4 anni e mezzo. Il restyling del Franchi…”

Parla il sindaco di Firenze

di Redazione VN

Firenze – (Italpress-23 settembre 2019) – “Ho già detto in maniera molto chiara, e lo potrò dire anche pubblicamente, che noi possiamo tranquillamente fare lo stadio nell’ambito di quattro anni e mezzo. È un tempo record, sono pronto a firmarlo, a sottoscriverlo, con il progetto di mantenere la Mercafir” ovvero l’attuale mercato ortofrutticolo “dov’è, semplicemente demolendo i capannoni e concentrando le attività a nord così da liberare l’area. Aggiungo che noi abbiamo già fatto la variante urbanistica, non c’è nessuna altra area nell’area metropolitana dove sia già stata fatta una variante urbanistica per insediare lì lo stadio”.

Lo ha detto il sindaco Dario Nardella parlando della prospettiva che a Firenze si possa costruire un nuovo stadio nella zona nord ovest della città. “Ho già detto che per noi del restyling del ‘Franchi’ rimane un obiettivo quindi o che lo faccia la Fiorentina o che lo faccia il Comune, comunque quello stadio è uno stadio che deve continuare ad avere una vita e deve essere opportunamente protetto -ha aggiunto- Le risorse per farlo le troveremo: possiamo farlo con un project financing, le possiamo trovare con un mutuo, ci sono tanti diversi strumenti per trovare le risorse. Nel caso in cui lo dovesse fare il comune ho già detto che noi punteremo a riportare il ‘Franchi’ alla sua origine di stadio di atletica perché Nervi lo aveva costruito come uno stadio di atletica, cosa che ci può anche servire per candidarci a competizioni sportive internazionali come gli europei di atletica o le Olimpiadi del 2032”.

Violanews consiglia

Non è la “prima volta”: nel 1950 il sindaco di Firenze annunciò lo stadio con 120.000 posti!

 

Franchi, quale futuro? Le posizioni di ministero e soprintendenza. Il nuovo stadio…

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea - 1 anno fa

    Il silenzio è d’oro, più stai zitto è meglio è. Comunque ogni volta che parli, ogni volta mi pento di averti votato.Errare umanum est, perseverare…………………………….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco48 - 1 anno fa

    Rieleggendo di nuovo quello che ha detto Nardella mi sembra di aver capito che il comune lo stadio lo fa ugualmente facendosi finanziare. Mi scappa da ridere ma se per caso la Fiorentina facesse centro sportivo e stadio. a Campi quello nuovo a cosa servirebbe per fare le partite scapoli-ammogliati del comune??È semplicemente ridicolo. Questo politicuccio fa veramente pena. Io vivo fuori dall’Italia da molti anni, ormai il Viola è dentro il mio sangue da molti anni, mi domando solo come si fa a votare un uomo come questo!!! Per sfortuna vostra che vivete in Italia non è il solo, la burocrazia fa levare la voglia di investire a qualsiasi straniero che vorrebbe e potrebbe farlo. Basta pensare alla cosa più banale per chiedere una residenza ed essere accettata in Italia mi parlano di minimo 1-2 mesi qui dove vivo 2 ore nei momenti peggiori. Per cui per tornare alla nostra amata Viola lo stadio dei 120 Mila del 1950 ad oggi solo parole, parole come la canzone di Mina. Speriamo solo che lo zio d’America Commisso, non si stufi visto che anche lui come me ha 70 anni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CippoViola - 1 anno fa

    La indovino con 3!!! no con 2!

    Comunque c’ha ragione, il mandato gli scade nel gennaio del 2020 quindi a conti fatti se lo dice ora sono grosso modo 4.5 anni per restare coperto a raccontarci boiate, a dire 5 la fa fuori di 3-4 mesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. il tromba - 1 anno fa

    o nardellaaaaaaaaa….quanto ti garba apri bocca e lascia anda’…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. batigol222 - 1 anno fa

    Ieri 5 anni, oggi 4 e mezzo, dmani 4 anni e 3 mesi… ma a noi va bene eh, se vi scannate per farci lo stadio va benissimo. Basta che non parliate per poi non fare un c…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LupoAlberto - 1 anno fa

    Ma non è la sua legge che permette una variante urbanistica in 6 mesi dalla presentazione del progetto? Sicuramente molto meno di quanto ci vuole a abbattere solo i capannoni vuoti esistenti perché non puoi fermare il lavoro (che non si saprebbe dove trasferire), ricostruire, sposta parte del lavoro nei nuovi capannoni, abbattere quelli rimasti liberi e ricominciare chissà quante volte.
    Anche questa volta Nardella ci racconta barzellette (come quando diceva che lo stadio non si faceva perchè i DV non presentavano il progetto esecutivo per uno stadio su un terreno che poi si è dimostrato non disponibile).
    Lasciamo stare la Mercafir o non ne usciamo prima di 10 anni.
    C’è un terreno a 10 km dal Duomo libero, disponibile, acquistabile dalla Fiorentina e da inserire in bilancio. In massimo 1 anno (se la politica non ci mette i bastoni fra le ruote) si potrebbe cominciare a costruire… E’ l’unica possibilità reale, il resto sono balle..
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. i'campigiano - 1 anno fa

    Da Piazza del duomo di Firenze all’area di Campi di cui si parla ci sono poco più di 10 KM, DIECI CHILOMETRI. Chi dice che facendolo a Campi Bisenzio non siamo a Firenze o è sprovveduto oppure è in malafede. Rocco vieni a Campi che così risparmi tempo, denari ed incazzature. ALE’ VIOLA !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 1 anno fa

      C’è chi parla di “fuori dalle mura di firenze” pensa te… indò le hanno viste me lo spiegano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Burlamacchi - 1 anno fa

    Mi pare che fra quando la Juventus ed il comune di Torino firmarono l’accordo per il diritto di superficie sull’area del nuovo stadio e l’inaugurazione, passarono 9 anni.

    Quindi 4 e mezzo in effetti non sarebbero poi molti.
    Però mi sembra che i tempi pendano in favore dell’opzione a Campi Bisenzio. Valuterà poi la Fiorentina quale delle due preferisce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. RambaldoMelandri - 1 anno fa

    nardella fa il suo: fra quattro anni e mezzo ci risono le elezioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Tato - 1 anno fa

    Giorni fa, sentii Niccolò Pontello, che facendo un conteggio dei tempi per costruire su un terreno pubblico, come è a Novoli, tra indire bando di concorso, tempo di ricezione delle domande di Partecipazione e esaminare se esistono i requisiti per l’accettazione, accennava a circa 4 anni, prima di iniziare i lavori, salvo eventuali ricorsi da parte di eventuali partecipanti. I terreni di Campi appartengono a peivati, quindi i tempi xell’iter si ridurrebbero della metà. Quindi se io imprenditore ho volontà di fare e mi serve fare come in questo caso per reperire risorse, atte a potenziare la squadra, per quale motivo dovrei aspettare i tempi biblici della burocrazia Italiana?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Tagliagobbi - 1 anno fa

    Prima 6 anni, poi 5, ora 4 1/2. Se si continua dimolto tra qualche giorno ci dice che lo stadio lo fa domattina…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Antonio da Papiano - 1 anno fa

    Dispiace scriverlo: Torino, Udine, Bergamo…sarà un caso ma gli stadi nuovi si fanno solo al nord ? Come mai ? Altro 4 anni e mezzo di attesa dopo il decennio trascorso con i Della Valle. Ma almeno un po’ di pudore !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-14144728 - 1 anno fa

    …che sommati a tutti gli anni promessi ai DV quanti anni fanno? Almeno 10 giusto? Anche con i mattoncini Lego ci si metteva meno. Nardella sei veramente ridicolo. Ma ti ascolti quando parli? E ti ricordi di quello che hai detto la volta prima sullo stesso argomento? Secondo gli americani non li prendi tanto in giro…, hanno quasi esaurito la pazienza. Mi aspetto decisioni forti da parte loro entro fine anno. Forza Viola, SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ginox - 1 anno fa

    A parte dire “4 anni e mezzo” è roba da far impallidire Mickey Rourke e
    Kim Basinger. Viene da immaginarsi il sindaco dietro un paravento che fa lo spogliarello per avere le concessioni. Dette questa caxxate da pausa pranzo, chiedo a un qualche giornalista che abbia la possibilità di avvicinare Nardella di fargli questa semplice domanda: “Perchè Novoli si e Campi no?”. Chiaramente sappiamo tutti il perchè, ma forse sarebbe il caso che la smettesse di prenderci per il bavero. Io vivo a Firenze, ho lavori a Prato, vado a fare la spesa a S.Fiorentino e onestamente non ho la sensazione di cambiare alcuna città. Città metropolitana la chiamano, che sia messa anche in pratica e non solo con parole e supercazzole quando fa comodo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Etrusco - 1 anno fa

    Nardella è preoccupato, nelle ultime settimane ha parlato solo il sindaco di Campi e questo non gli va giù.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. mannishboy - 1 anno fa

    Le date di Nardella sono scritte sull’acqua. Basta ricordare il completamento della tramvia dell’aeroporto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ziomario - 1 anno fa

    Il Franchi è uno stadio vecchia maniera anche restaurandolo non sarà mai adeguato ai tempi d’oggi. Poi Nardella BASTAAAAAAAAA di dire sempre le solite cose in politichese ormai sono pochissimi che ti credono ancora: la Mercafir ha la variante urbanistica si ma Commmisso ha già visto che lì siamo indietro anni luce dopo fiumi di parole. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco48 - 1 anno fa

      Non voglio andare a rivangare il passato perché sarebbe da mettersi nei capelli. Le varie proposte buttate al vento da questi politici da tre soldi….. non escludo nessuno….. tutti veramente ridicoli. DDV fa una conferenza stampa e propone la Cittadella Viola per primo in Italia dopo poco interviene la magistratura e ferma tutto. Agnelli, sfruttando l’idea di DDV, va da Chiamparino e in poco tempo fa il nuovo stadio…. Non mi dite che Chiamparino è del solito partito di Agnelli o le stesse idee politiche perchè non ci credo. Senza parlare delle proposte dei Pontello tutto veramente ridicolo. Tutto questo lo dimostra Nardella di che razza di politici abbiamo. Prima parla di 5 anni poi 4,5 patetico. Il sindaco di Campi sta dimostrando come si fa se siete d’accordo in 6 mesi vi do i permessi!! Ora Nardella viene fuori con questa proposta, ma dove è il problema di fare lo stadio a Campi o a Prato o a Carmignano….. si sta parlando di fare città metropolitane, non capisco il problema. Lo stadio di Monaco è a 60 km dalla città. Ragazzi ricordiamo che non siamo al periodo del rinascimento ma nel 2020!!!
      Meno male che gli americani non sono scemi e non ascolteranno nessuno e lo faranno dove sembra migliore per loro!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ziomario - 1 anno fa

        Concordo in tutto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-14380403 - 1 anno fa

    Quante c…..e tutte insieme! È quarant’anni che sento ‘sta tiritela …. poi, in buon politichese, che dice: quattro anni e mezzo …. da che?!?! Dell’autorizzazione? Dall’inizio lavori? Da oggi? Per finire l’iter autorizzativo?
    Chiacchierate di meno e fate di più sullo snellimento della burocrazia perché altrimenti l’Italia, non solo Firenze, muore!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. ilRegistrato - 1 anno fa

    Nardella ha scoperto l’acqua calda. Quando si parlava di attrezzarsi per il campionato del mondo del 1990 molti pensavano che la soluzione migliore sarebbe stata uno stadio nuovo e lasciare il Franchi per l’atletica. Invece fu scelta la soluzione peggiore, ristrutturare il Franchi con tutte le problematiche dovute ai vincoli della soprintendenza. Fu eliminata la pista di atletica, il Franchi rimase uno stadio scoperto mentre in tutta Italia fu fatta la copertura, e Firenze rimase senza una sede adeguata per manifestazioni internazionali di atletica leggera per molti anni. Inutile dire che i soldi spesi per la ristrutturazione del Franchi furnono “molti assai”. Chissa’ se l’allora sindaco Morales, che fece questa scelta scellerata, vuole fare un commentino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mannishboy - 1 anno fa

      Ricordate però che la pista di Atletica era a 6 corsie, non vi si disputavano gare importanti (ricordo ultime le universiadi, mi pare dell’84). Il non utilizzo del franchi per l’atletica peso’ sulla scelta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ilRegistrato - 1 anno fa

        La pista era a sei corsie perche’ lo stadio doveva ospitare anche partite di calcio. Se fosse stato dedicato interamente all’atletica bastava ridurre leggermente i parterre e 8 corsie ci sarebbero state tranquillamente. Infatti e’ quello che dice Nardella quando parla di riportare il Franchi a stadio di atletica. Infine non e’ vero che non si disputavano gare importanti. Atleti del livello si Sebastian Coe correvano allo stadio di Firenze e Coe fece il record del mondo negli 800 m proprio a Firenze, il 10 giugno 1981.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Staffa - 1 anno fa

    ma quant’è penoso quest’omo…10 anni…5 anni..ora 4 e mezzo…4 anni e mezzo forse ti bastano per far buttare giu i capannoni e spostare il mercato…forse…e ammesso e non concesso che il terreno sia adatto…

    sei pateticooooooooooooo… spiegaci perche commisso dovrebbe perdere 4 anni e mezzo(che poi saranno di piu) per aspettare i tuoi comodi alla mercafir?????

    se a campi è praticabile si fa nella metà del tempo…sai quanti soldi faresti perdere a commisso se aspettasse te?????? ma te ne rendi contoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    fai festaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy