Nardella: “L’ingresso in zona rossa della Toscana non è una sconfitta”

Le parole del sindaco di Firenze

di Redazione VN

Dario Nardella, primo cittadino del capoluogo toscano, ha parlato al Tg3 per spiegare la situazione sanitaria del territorio fiorentino:

Non dobbiamo considerare una sconfitta l’ingresso in zona rossa della Toscana. Il nostro tasso di contagiosità è il più alto d’Italia e incide molto sulla pressione degli ospedali. Dobbiamo fare tutti insieme sacrifici per allontanarci presto da questa emergenza. Dobbiamo fare di tutto per stare a casa.

Toscana, Giachi: “Ok la zona rossa, ma non posso accettare di saperlo dai giornali”

Photo by Getty Images
4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Eziogòl - 3 settimane fa

    No, stavvedè è na vittoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tato - 3 settimane fa

    Per colpa degli incapaci che ci governano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 3 settimane fa

      Non difendo nessuno. Faccio solo presente che in Italia succede la stessa cosa che sta succedendo in tutta Europa, Americhe, in Giappone sono alla terza ondata e potrei continuare. In Cina pare (pare, ribadisco!) che vada tutto bene, ma la Cina è una dittatura, ci hanno messo poco a chiudere decine di milioni di persone e chi sgarrava altro che multa, chi veniva fermato dalla polizia non riprendeva la scena col telefono per dimostrare di essere vittima di soprusi e i cinesi mi sa che non possono neanche scrivere post contro il governo su facebook. Una pandemia la fermi col vaccino o con regole ferree. Mettetevelo in testa, non ci sono altre soluzioni. Nel caso specifico dell’Italia però è incredibile che nessuno se la prenda con quei mentecatti definiti vip e coi loro politici servi, che quest’estate hanno piantato un casino per le discoteche aperte. Ringraziate anche questi idioti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. curra - 3 settimane fa

    A parole è facile

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy