Nardella: “La Fiorentina vuole aiutarci? Ecco come può fare. Vi annuncio qualche nuova misura”

Le parole del sindaco di Firenze

di Redazione VN

Ecco l’intervento del sindaco Dario Nardella al Pentasport di Radio Bruno Toscana:

“Devo dire che in effetti la città è quasi vuota: 57% in meno di traffico, nemmeno per i mondiali di ciclismo abbiamo raggiunto questo picco. Abbiamo deciso di adottare misure ulteriori: non le abbiamo ancora annunciate, eccole qua. La ZTL mantiene gli stessi orari, ma concediamo gli accessi temporanei gratuitamente, basterà richiedere via mail il permesso, indicando giorno, ora, targa del veicolo e motivazione. Non si dovranno pagare i 5 euro dell’accesso temporaneo in questo modo, da qui fino a nuova comunicazione. Inoltre i parcheggi di Firenze Parcheggi in prossimità degli ospedali saranno gratuiti. Ho chiesto anche di lanciare un piano di offerte a prezzi simbolici per parcheggiare facilmente. Tutto questo da lunedì.

Sospesa l’attività degli ausiliari della sosta della SAS, la direttiva è non creare ulteriori problemi a chi è costretto a rimanere a casa. Gli agenti della Municipale, che stanno svolgendo un lavoro egregio, avranno come priorità il mantenimento delle norme del decreto. Con Alia abbiamo verificato che non è necessario spostare le auto dalle strade da sanificare, quindi anche le rimozioni, da domani (00 di sabato), saranno annullate.

Voglio tranquillizzare le centinaia di persone che lavorano all’aeroporto: vogliamo farlo ripartire al più presto. La Fiorentina farà qualcosa di concreto? Mi fa piacere, noi lunedì faremo un bando pubblico per ricevere donazioni per l’acquisto di mascherine, lancio questo appello: chiunque può partecipare”.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Powerfons - 9 mesi fa

    “Venite a teatro, andate al cinema o a un concerto, frequentate i nostri spazi culturali: a Firenze è tutto aperto e non c’è da aver paura. La paura, non il Coronavirus, è il nostro peggior nemico”. Lo afferma l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi.

    Questo sopra era 14 giorni fa, subito prima del fine settimana di inizio marzo in cui teatri e cinema erano ben affollati. Già oggi è iniziato il picco in Toscana.

    Dario gli appelli la prossima volta mett…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 9 mesi fa

      Le cose cambiano, nessuno immaginava questo casino, nemmeno i virologi. E basta sempre mettere le persone all’indice, non se ne può più. Ti farei l’elenco di tutto quello che ha detto salvini, ogni settimana ha cambiato idea, ma se ne parlerà quando sarà finita. Ora mi sembra che non serva a una benemerita minchia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Powerfons - 9 mesi fa

        Guarda io sono d’accordo con te, se soltanto chi sbaglia dicesse “mi dispiace, ho sbagliato”. E ci si perdona e si va avanti. Invece no, qui si fa semplicemente finta di dimenticare. Inoltre guarda che il 27 febbraio i virologi avvisavano già abbondantemente dei rischi, sono stati semplicemente ignorati. Non sono leghista e l’atteggiamento di Salvini è puerile, ma INVOGLIARE la gente a aggregarsi quando era già iniziato il contagio in Italia ERA GIA’ DEMENZIALE il 27 febbraio, punto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy