Mutu insiste: “Sogno di tornare alla Fiorentina. Ora sono una persona diversa”

L’ex attaccante è chiarissimo: “Il mio sogno più grande è allenare un giorno la Fiorentina. Lì mi amano più che a casa mia”

di Redazione VN

Alla Fiorentina negli ultimi anni sono di moda i grandi ritorni (spesso poco fortunati, in realtà). Chissà allora che anche il sogno di Adrian Mutu non possa un giorno realizzarsi. Dopo l’intervista di qualche giorno fa l’ex attaccante viola ha ribadito il concetto: “Il mio sogno? Allenare un giorno la Fiorentina. Firenze mi è rimasta nell’anima e mi amano forse anche più che in Romania” le sue parole a Gazeta Sporturilor. E analizzando i suoi errori del passato ha ammesso: “Mi pento di molti episodi, ma l’allenatore Mutu è una persona diversa da quel giocatore. E se oggi un mio calciatore facesse cose simili, gliela farei pagare, come hanno fatto con me all’epoca”. >>> BOOKMAKERS SICURI: IN ARRIVO UNA CESSIONE IN DIFESA

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. N_q - 2 mesi fa

    Che spettacolo che era Adrian!
    Basterebbe metà del talento che aveva da giocatore per farne un grande Mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mediacom Corporation - 2 mesi fa

    Insieme a Vargas ha segnato i gol più belli della precedente gestione. Come Vargas aveva personalita ma anche forti limiti caratteriali, forse insicurezza mascherata da arroganza. Forse era meglio cederlo come fece corvino, per prendere di Natale visto che poi fu squalificato inoltre pesava la possibile multa del Chelsea. Cmq i primi anni è stato un spettacolo. Ripensare a quella fiorentina per anni ci stiamo tolti delle belle soddisfazioni…almeno si vinceva qualche partita e si segnava!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BVLGARO - 2 mesi fa

    all’inizio della sua carriera di allenatore. I giocatori dell’ Under 21 romena vedono in lui un mostro sacro. Ha tanti giovani che possono diventare grandi calciatori in futuro. L’esterno Vladoiu e l’attaccante Dennis Man in cima alla classifica, come il parmigiano Mihaila, che avrei visto bene in viola invece che i parametri zero: il parma ha speso 8 milioni per lui. Oltre a questi Chindris e Pascanu sono fortissimi. A centrocampo Morutan, Oaida, Ciobanu e il tecnicissimo OLARU, faranno le fortune della formazione romena nei prossimi 5-10 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simo911 - 2 mesi fa

      si prendiamo Mihaila, ennesimo 2000…poi lamentiamoci che la squadra non ha esperienza…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BVLGARO - 2 mesi fa

        meglio i parametri zero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio.viola - 2 mesi fa

      Hai detto bene. Chiunque al posto dei parametri zero (stipendi mille) ma questa dirigenza non saprebbe neanche dove comprarli i giocatori. Si compra solo in serie A o gente a fine contratto. E i risultati si vedono nel bilancio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy