Montella: “Il Napoli è la squadra del mio cuore. Fiorentina? E’ venuto meno il rapporto di fiducia”

Montella: “Il Napoli è la squadra del mio cuore. Fiorentina? E’ venuto meno il rapporto di fiducia”

L’ex allenatore viola torna a parlare dopo mesi di silenzio

di Redazione VN

Vincenzo Montella, ex allenatore della Fiorentina, ha rilasciato alcune brevi dichiarazioni a Il Mattino. Ecco quanto raccolto da IamNaples.it: “Il Napoli è la squadra del mio cuore e Sarri sta facendo un grande lavoro. Speriamo sia l’anno giusto per raggiungere qualche risultato importante. Il mio addio alla Fiorentina? È venuto meno il rapporto di fiducia”.

41 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. kk53 - 5 anni fa

    Fiorentina e Napoli anno cambiato tutti e due l’allenatore,ma gli uomini
    sono gli stessi eppure giocano meglio tutte e due,una ha perso il Salumie
    re Spagnolo,l’altra il saputello Napoletano!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maurizio da Solarino - 5 anni fa

    Ma vaffa !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tommasopapin_60 - 5 anni fa

    Simpatico come un foho di Sant’Antonio su i’culo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. il contabile por el pueblo - 5 anni fa

    Sousa grossomodo riprende la lezione guardiolana al Barca:pressing alto,dinamismo e tiqui-taka.Il filone è sempre quello,di derivazione olandese e che ha atecchito al Barca con Cruyff,Rijkaard e giocatori storici quali appunto Guardiola e Luis Henrique oggi.La società non ha voluto disperdere il patrimonio montelliano, scegliendo un tecnico facente parte dello stesso filone, ma certamente più esperto e forse anche più capace del pur talentuoso Montella che cmq avrà tempo per affinarsi.E quando non ci sarà più Sousa,ne arriverà un altro simile.L’indirizzo olando-catalano rimarrà per sempre,almeno fino a quando ci saranno i DV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. lor29 - 5 anni fa

    i risultati di Sousa finora sono frutto del gran lavoro di Montella. Se siamo stati lassù è merito suo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tramaglia - 5 anni fa

      Merito di chi?non credo proprio..I giocatori sono gli stessi..quelli rimasti..rileggi la formazione “tipo dello scorso e quella di ora..il modulo è lo stesso?La voglia dei giocatori è la stessa?Un nome su tutti Alonso..e poi Badeli..e Vecino chi lo aveva gasato? Lode a Sousa!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bati - 5 anni fa

      merito anche suo non solo suo. La Fiorentina del secondo scudetto fu costruita dal 1965 al 1968 da quel grandissimo allenatore che fu Beppe Chiappella. Lui trovò e mise insieme i giovani De Sisti, Merlo, Ferrante, Chiarugi, Brizi, Superchi ecc.ecc. ma a giugno 68 fu mandato via. La squadra fu affidata ad uno scaltro stratega di nome Pesaola, molto meno allenatore di Chiappella ma grandissimo motivatore che nell’incredulità generale prese questa banda di fortissimi ragazzini e li portò a vincere lo scudetto. Chissà se Beppone Chiappella, grande campione e grandissimo intenditore di calcio sarebbe riuscito a vincere quello scudetto. Non avremo mai la risposta ma anche se potessi non ci scommetterei.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. tramaglia - 5 anni fa

    Ci volevano nuove idee che tu avevi esaurito..La realtà di Firenze calcistica e della Fiorentina le conoscevi bene!Forse ti vedevi già seduto sulla panchina di Milano con le strisce rosse..non hai fatto bene i conti.I D.v.non si fanno prendere in giro..se volevi cambiare aria..quella non è stata una buona idea!Comunque..auguri Montella..grazie per quello che hai dato ai fiorentini!?Felici delle tue scelte..nel frattempo guardati alla televisione!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fabio50 - 5 anni fa

    Montella ha fatto bene e dobbiamo apprezzarlo per il suo lavoro, detto questo però il suo ciclo era finito per crescere continuando con ol solito gioco avrebbe avuto necessità di veri campioni che sono fuori portata della Fiorentina. Sousa è molto bravo, come ha detto, a fare le omelette con le uova che ha, e fa un gioco più pratico, meno bello, ma più efficace di Montella, in questo momento serviva uno come lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ROBERTO - 5 anni fa

    Montella nei primi due anni c’ha fatto divertire il terzo purtroppo si era montato un po’ la testa e il resto è storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. daddo - 5 anni fa

    MONTELLA SEI UN CAPITOLO CHIUSO A FIRENZE, CONTINUA A GUFARE SARRI CHE FAI MEGLIO, FALSERELLO..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Horsenoname - 5 anni fa

    Son state stagioni emozionanti con Montella , ci ha fatti tornare a sognare dopo anni disilenzi e delusioni , credo che avesse finito il suo percorso , oltre non penso avesse più capacità di andare ; Sousa ha iniziato bene , sfruttando anche qualcosa lasciato da Montella , siamo ancora carichi di fiducia e voglia di tifare e questa è la cosa che conta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Harald - 5 anni fa

    io non sarei cosi’duro con Montella, è arrivato a Firenze inesperto, ha preso una squadra di 18 elementi nuovi, ha formato un gruppo e iniziato una filosofia mai vista in italia, record di vittorie in trasferta, 3 terzi posti, una finale di coppa italia, una semifinale di uefa, ha fatto sicuramente meglio dei suoi predecessori, avra’ anche fatto figli e figliocci, avra’ fatto anche i suoi errori, una pessima comunicazione, soprattutto con la societa’(anche se la stessa obiettivamente non è stata da meno), ma credo anche che Sousa sta continuando e sviluppando il lavoro fatto da lui anche se con finalita’ tattiche differenti e piu’ immediate, io gli dico comunque grazie Vincenzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Harald - 5 anni fa

      scusate, 3 quarti posti 🙂 io la juve non la conto mai, per me sta nel campionato svizzero 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. I'm Bored - 5 anni fa

        Io invece non lo ringrazio. Anche io ho goduto delle belle partite disputate e gli riconosco tutti meriti che tu gli
        Dai, ma i demeriti sono stati tantissimi ,come tutti sanno è arrivato ad offendere la tifoseria che lo aveva fischiato, anche se lui da furbastro aveva rigirato la frittata dicendo che i giocatori non dovevano essere fischiati.
        Loro no ma lui si . Ci ha portato tre volte al quarto posto, ma ha anche regalato la finale della coppa Italia alla Juve e la finale dell’EL al Siviglia. Non siamo arrivati secondi perché lui ha regalato le partite col Verona e col
        Cagliari . Ma non è per questo che non lo ringrazio. Aveva un atteggiamento da super uomo di uno che la sa meglio di tutti. Ha boicottato giocatori solo perché erano stati presi senza consultarlo e ha distrutto un giovane come Brillante per le stesse ragioni infine guai a parlare di obiettivi, per lui la Fiorentina attuale non valeva niente e la dirigenza non avrebbe fatto nulla per migliorarla. Vuoi mettere con Sousa ? Sognare è un diritto dei tifosi e oltre. Anche solo per questo non ho nessun rimpianto. Ora poi che va in giro a gufare e a sbavare per il Napoli ! I Montella e anche i Sousa passano, la Fiorentina resta. Tutto il resto è noia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. jaredlu_534 - 5 anni fa

    92minuti di applausi ininterrotti!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. LoSfiammaOttimisti - 5 anni fa

    Ora tutti a dargli contro perchè abbiamo iniziato bene ma dopo il mercato tutti sarebbero stati difensori di Montella. Coerenza zero: spero solamente che non arrivi mai un momento critico….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'm Bored - 5 anni fa

      Non ti credo, lo speri lo brami quel momento . Sei un fisico né o un gobbo strisciato. Vate retro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. vaianoviola - 5 anni fa

    Permaloso e presuntuoso, ha sciuupato più giocatori lui che un’epidemia. Speriamo di continuare così, ma è già una goduria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. peter_i_lorde - 5 anni fa

    …e infatti abbiamo visto i risultati negli scontri degli ultimi 3 anni. A pensar male si fa peccato, ma spesso ci s’azzecca.
    Piuttosto, visto che sei tutt’oggi a libro paga, la società t’ha autorizzato a rilasciare queste dichiarazioni?
    Ricordati che anche se stai comodamente seduto sul sofà di casa, sei pur sempre un dipendete…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gaetano - 5 anni fa

      Perché non chiedi ai DV di liberarlo della clausola? Sono essi che lo tengono seduto sul sofà…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. peter_i_lorde - 5 anni fa

        Perchè la clausula l’han pagata aumentandogli lo stipendio. Ora, se lo vogliono, han da pagare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. andre_stark86 - 5 anni fa

    Fiducia TUA nei confronti dei TUOI ex-giocatori che, comunque vada, stanno dimostrando che avevi torto. TU.
    Ovviamente non voglio sminuire quanto ha fatto specie nel primo anno e un po’ anche in quelli dopo, sia chiaro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Valter Pellegrini - 5 anni fa

    Caro Vincenzo, succede sempre così quando si tira molto la corda. Avevi detto che questo gruppo era un ciclo finito, volevi investimenti milionari (e tutti, tifosi, stampa e addetti ai lavori a darti ragione), ci hai detto di prendere coscienza della nostra dimensione (e forse qui avevi ragione), avevi detto che i campioni se ne sarebbero andati da Firenze (Neto, panchina a vita. Savic, ancora non ha fatto una partita intera a Madrid. Salah, mi sembra che non faccia sfaceli alla Roma.
    Ci hai divertito per un anno, riproponendo, poi, negli anni successivi un noioso tiki taka con due tiri in porta ad ogni partita.
    Sei stato come le farfalle, hai vissuto una sola stagione poi……….. Poi è arrivato un allenatore etichettato da tantissimi “inesperto”, “gobbo” e altro e ha rivoluzionato, con giocatori che Tu avevi bocciato, il modo di giocare.
    Adesso ci dici che il Napoli è la squadra del tuo cuore e noi ne prensiamo atto e ti capiamo senza però rimpiangerti nemmeno un po’.
    Oggi possiamo perdere a Napoli, ci sta e non sarebbe una disgrazia e, questa realtà rimarrebbe intatta. Se, però, per caso, dovessimo ancora fare risultato allora la Fiorentina sarebbe veramente quella che tu non hai creduto potesse essere e cioè una squadra che puà puntare in alto, proprio come fanno “Le Grndi” che tu volevi allenare e che, invece, devi accontenatrti, di VEDERE alla televiosione.
    Hai ancora unanno e mezzo per riflettere, in questo tempo, tifa Napoli, Tifa Roma (sono sicuro che non tiferai Fiorentina). tifa chi vuoi.
    Noi abbiamo visto cosa vuol dire aver un allenatore, leale con i giocatori, aperto con la gente, spontaneo nelle dichirazioni e NON PERMALOSO come eravamo abituati a vedere nei dintorni del centro sportibo.
    I giocatori sono TUTTI UGUALI, giocano tutti e si sentono tutti importanti.
    Si è vero sei stato una farfalla…………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. molo72 - 5 anni fa

      condivido ogni virgola..bravo!
      sfa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. molo72 - 5 anni fa

        sfa in realtà sarebbe sfv…correttore automatico maledetto!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Dellone68 - 5 anni fa

      Caro Pellegrini, condivido anch’io. Montella voleva Messi e Ronaldo. Io speravo semplicemente che i più forti non se ne andassero. Invece molti se ne sono andati e quelli che sono rimasti stanno dimostrando che valgono moltissimo. E di questo io, che sono tifoso a vita, ne sono felicissimo. Possiamo fare buoni campionati senza Messi e Ronaldo. Oppure senza tutti quei giocatori strapagati (Milan, Inter, Roma vero?), basta avere giocatori che non se la tirano troppo e allenatori che pensano a valorizzare i propri senza andare a cercare nel campo del vicino la cui erba è sempre più verde. Montella, Sousa ti sta dando una lezione, non solo di calcio ma soprattutto etica. Quando avrai imparato questo allora inizierai a vincere gli scudetti. In bocca al lupo. Per quanto ci riguarda noi amiamo la Fiorentina, tutto il resto non conta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Gaetano - 5 anni fa

      Non ti pare un po’ troppo presto per tirare le somme? Sousa sta lavorando sulla base di gioco di Montella e su un nucleo di giocatori che è rimasto, mentre egli lavorò con 30 giocatori nuovi e un gioco da inventare. Montella in tre anni ci ha dato 3 quarti posti, una finale e una semifinale di Coppa Italia, una semifinale di CL.Per non parlare del record di vittorie in trasferta. Portiamo rispetto per Montella, i DV meritano anch’essi il nostro rispetto, però li abbiamo imparato a conoscere. Poi da tifoso Viola e non di Montella, spero che Sousa faccia meglio di lui, ammesso che resterà 3 anni, ma non credo… P.S. Solo il 1° anno!? L’anno scorso abbiamo vinto a S.Siro con l’Inter, la Roma l’abbiamo stracciata di dritto e di rovescio, vittoria a Torino con la Juve e in A davanti al Napoli…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. peter_i_lorde - 5 anni fa

        “Il ciclo è finito, c’è bisogno di investimenti o di chiarezza da parte della società” Fine Aprile 2015, con ancora tutto in gioco tranne la coppa uefa…
        “per salire un ulteriore gradino bisogna fare degli sforzi, questo gruppo non può dar più di quello che ha dato fino ad ora”
        “i migliori non resteranno…”

        Di chi son queste frasi?

        Montella m’ha fatto godere come pochi e divertire come nessuno (in particolare il primo anno), ma non si sputa mai nel piatto dove s’è mangiato.
        Soprattutto quando si inizia ad additare colpe alla società che t’ha messo a disposizione una rosa di 32 elementi e ti sei presentato a due partite decisive per il 4° posto con uno stato di forma dei giocatori scelti “imbarazzante”.
        Dava priorità ad un gruppo di 17 giocatori su 32, poi quando ha avuto bisogno degli altri 15, si è accorto che il buon Lazzari non aveva nemmeno un minuto nelle gambe nelle precedenti 30 partite.
        Si è accorto che Rosi, arrivato a gennaio, come cursore di destra era più un problema che una risorsa (e nelle precedenti partite aveva giocato solo per degli scampoli mai risultando decisivo).
        Si è accorto che Badelj, snobbato per gran parte del campionato, poteva essere una risorsa, ma non aveva il ritmo parita.
        Si è accorto che una difesa senza Gonzalo e Savic, che giocavano fissi, doveva prendere le misure, e che buttare dentro come centrali Basanta Tomovic poteva essere una bestemmia, perchè nessuno dei due aveva nè i piedi nè la testa per fare il regista difensivo.
        Sì è accorto che prendere in casa 1 gol dal Verona e 3 dal Cagliari è possibile e che fare 6 punti in quelle due partite avrebbe proiettato la Fiorentina a pari punti della Roma (sarebbe arrivata terza in virtù degli scontri diretti) e con un possibile preliminare champions league da disputare.

        Nell’ultima stagione ha fatto sì che il giocatore chiesto a gran voce l’anno prima e costato alla società 22 milioni di euro (M. Gomez) fosse talmente tanto svalutato da esser ceduto solo in prestito gratuito e senza obbligo di riscatto, dato che nelle ultime 8 partite non ha mai visto il campo (incluso quelle che abbiamo perso).
        Gomez non è il fenomeno che credevamo? Ok, ci sbagliavamo in 25.000 persone (lui incluso). L’ha chiesto lui? Sì, nell’intervista finale del campionato precedente: “se potessi chiedere un regalo alla società? Una punta da 20 reti… Mario Gomez? Sarebbe un sogno!”.
        Non gli rimprovero la finale persa, e le semifinali, ma di aver fatto perdere in 2 partite 30 milioni di euro (qualificazione champions) che avrebbero portato sicuramente altri investimenti (vedi l’anno di Gilardino & Co.) e di aver svalutato un patrimonio di giocatori, tanto con i fatti che con le sue dichiarazioni.

        È un dipendente, e come tale, deve attenersi a quello che gli viene chiesto. Non gli sta bene? Non rinnova il contratto in essere con relativo aumento e inserimento della clausla rescissoria che lo tiene legato.
        Per certo non può permettersi di recare danno economico a chi puntualmente, ogni santo mese, che stia in campo o a casa, gli elargisce un lauto stipendio, visto che il suo collega Sousa, ma anche altri, riescono a far il medesimo lavoro con una remunerazione decisamente più modesta.
        Voleva il centro sportivo? Accontentato. (Prandelli lo chiedeva da 4 anni)
        Voleva macchinari nuovi? Accontentato.
        Voleva uno staf numeroso? Accontentato.
        Dopo lo psicologo, il posturologo, il maestro di Yoga e persino il buon Vio, gli mancava di chiedere chi poteva imboccare i giocatori per pranzo e cena… e magari passargli la carta igienica nel caso la finivano.
        Gl’è stato dato tanto, a dispetto dei suoi predecessori. Ci ha dato tanto, a dispetto dei suoi predecessori.
        Ora però gl’è l’ora di finirla con ste frecciatine… che si goda lo stipendio e si faccia una gazzosa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bati - 5 anni fa

          Bravo. Peccato la paginata infinita che leggeranno in pochi ma tutte riflessioni condivise. Montella ha un carattere particolare e a causa di questo sarà sempre una mina vagante.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Leo72 - 5 anni fa

          Sei un grande!
          Condivido anche la gazzosa

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. borgo - 5 anni fa

      le somme si tirano a fine anno non adesso! Premetto che Sousa ha sicuramente in rosa a disposizione qualcosa in meno di Montella e che Montella abbia commesso alcuni errori. Però qua mi sembra che ci si senta già arrivati. Se perdiamo con Roma e Napoli non vorrei che poi si iniziasse a scrivere che Sousa è un incompetente!
      Secondo me entrambi hanno fatto grandi cose con una rosa abbastanza limitata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 5 anni fa

        La rosa di Sousa è nettamente inferiore. Su questo credo che non ci siano dubbi. Poi sul fatto che bisogna mantenere sangue freddo, anche se perdessimo, concordo. Forza Viola sempre!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. vecchio criticone - 5 anni fa

      ottima analisi. Aggiungo solo che se non avesse perso tutti gli anni con l’ultima in classifica, forse anche perché la Fiorentina riprendeva sempre per ultima dopo le vacanze di Natale, i suoi quarti posti sarebbero stati terzi posti con grande vantaggio per le casse della società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Babbo Viola - 5 anni fa

      Perfect

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Bati - 5 anni fa

      Bravissimo Valter!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    8. Cicciu - 5 anni fa

      Mi sembri eccessivamente duro con lui ..senza offesa ma tre quarti posti una finale e una semifinale non mi sembrano poco…quanto a salah premesso che è quello che è ..un mezzo uomo ..come fai a dire che non sta facendo un granche a Roma. .tra campionato e coppa gia ha segmato sei sette gol ..purtroppo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Masai - 5 anni fa

    Ohhh eccola! Dopo le querelle e le false dei giorni scorsi (tifosi ospiti, insigne, stadio) eccola puntuale l’intervista al saputello montella! Ha preso gli stipendi in silenzio per mesi, e viene a dire le sue solite mezze frasi, mezzi discorsi, a poche ore dalla partita! Fossi la fiorentina altro che riavvicinamento!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gaetano - 5 anni fa

      Ne farebbe volentieri a meno degli stipendi dei DV. Sono i DV che lo tengono legato al contratto, vogliono la clausola di 5 ml. A gennaio lo libereranno, hanno regalato Gomez per risparmiare 10 ml, lo faranno per Montella risparmiando altri 4.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Babbo Viola - 5 anni fa

    Sopratutto tua verso la rosa che reputano (ingiustamente) alla fine di un ciclo . Grazie per tre anni ottimi, ma ti è mancata l’umiltà e alla fine eri diventato insopportabile e a tratti meschino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. rudy - 5 anni fa

    Precisiamo: fiducia in Montella da parte della Fiore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy