Mihajlovic si presenta: “Milan progetto più ambizioso d’Italia”

Sinisa Mihajlovic, ex tecnico viola, si è presentato così ai giornalisti e tifosi del Milan: “È una grande soddisfazione essere qua. Nel calcio ho vissuto tante prime volte, ma questa mi …

di Redazione VN

Sinisa Mihajlovic, ex tecnico viola, si è presentato così ai giornalisti e tifosi del Milan: “È una grande soddisfazione essere qua. Nel calcio ho vissuto tante prime volte, ma questa mi regala emozioni particolari. Le ambizioni, il clima che si respira ti fa capire quello che sapevo anche dall’esterno, che il Milan è un top club mondiale. Voglio ringraziare il presidente Berlusconi e il dottor Galliani per avermi scelto. È per me un motivo di orgoglio, farò di tutto per ricambiare la fiducia, che spero di ottenere anche dai tifosi milanisti. Faremo di tutto per farli tornare allo stadio. Ci sono tutti i presupposti, la società si sta muovendo benissimo sul mercato. Abbiamo preso tre grandi giocatori. Non c’è oggi in Italia un progetto più ambizioso di questo. Il nome Milan va protetto e difeso. Nell’era Berlusconi ci sono stati allenatori cresciuti nel Milan, ma anche quelli venuti da fuori, che hanno vinto Scudetti. Io non sono ruffiano, non ho una storia rossonera da regalare ai tifosi, posso solo convincerli con il mio lavoro e la mia professionalità. Non posso trasmettere un senso d’apparenza, perché ancora non ce l’ho, è presto. Però ho incontrato spesso il Milan e posso far capire alla squadra quanto rispetto e timore incute agli avversari. Tutti devono tornare ad avere paura del Milan e il nostro stadio deve tornare a essere un fortino. Chi vuole batterci, dovrà essere più forte caratterialmente e moralmente e questo sarà difficile. Per riuscirci bisogna lavorare e tornare a essere ottimisti. Sono convinto che, se saremo tutti uniti, quest’anno possiamo toglierci delle soddisfazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy