Mandorlini: “Fiorentina irriconoscibile dopo la sosta. Ma l’Europa è alla portata”

Mandorlini: “Fiorentina irriconoscibile dopo la sosta. Ma l’Europa è alla portata”

“Simeone? E’ in linea con le marcature che erano preventivabili ad inizio anno. Sette reti non sono poche al secondo anno di Serie A”

di Redazione VN

L’ex tecnico dell’Hellas Verona Andrea Mandorlini è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue parole sul momento della Fiorentina e sulla stagione di Giovanni Simeone, suo ex calciatore lo scorso anno al Genoa: “La Fiorentina avrebbe meritato la vittoria con l’Inter, avevo visto una squadra che stava bene, ma dopo la sosta si è presentata con un’altra veste e tanti dubbi che sembravano superati si sono ripresentati. Secondo me la verità sta a metà. Simeone? E’ in linea con le marcature che erano preventivabili ad inizio anno. Sette reti non sono poche al secondo anno di Serie A. E’ un ragazzo giovane ed i margini di miglioramento sono ampi se si lavora.

EUROPA LEAGUE E VERONA – Mandorlini ha poi toccato altri due temi molto importanti dell’attualità viola: “L’Atalanta vive un momento di straordinario entusiasmo e può fare di tutto, mentre il Milan ha la rosa migliore, ma la Fiorentina può lottare sia con loro che con le altre squadre del gruppo a ridosso dell’Europa. Hellas Verona? Sarà un campionato difficile, duro, da combattere sino alla fine, ma si sapeva. Qualche punto in più poteva farlo, ma lotterà fino in fondo per la salvezza. Hanno una tifoseria straordinaria e questo è sicuramente un vantaggio”.

Violanews consiglia

Il Verona smobilita: due big trattano la cessione e non saranno convocati per Firenze

Thereau, recupero lampo: la situazione e le eventuali alternative

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy