Lutto in Promozione: morto il portiere del Cerveteri

Lutto in Promozione: morto il portiere del Cerveteri

Il portiere era stato investito lunedì

di Redazione VN

Non ce l’ha fatta Daniele Bruni, il ragazzo di 28 anni, portiere del Cerveteri (Promozione, Girone A), ricoverato da ieri in condizioni disperate al Policlinico Gemelli di Roma dopo essere stato investito da un uomo ubriaco. Cinquantasei anni, cittadino di origine romena – scrive Gazzetta.it – , l’uomo era alla guida del suo furgoncino che trasportava legna e, in stato di ebbrezza (come confermato poi dall’alcool test), ha investito Daniele che aveva appena parcheggiato la sua auto lunedì prima di raggiungere il direttore sportivo del club al centro sportivo “Galli”. Trasportato al Gemelli, le sue condizioni erano apparse disperate, i medici hanno tentato di tutto per salvarlo con un’operazione alla testa e all’addome, ma stamattina il ragazzo è morto per le gravi lesioni riportate.
CORDOGLIO — “Daniele Bruni ci ha lasciato. Il giovane calciatore del Cerveteri – si legge sulla pagina Facebook della Lega Nazionale dilettanti – che ha lottato tra la vita e la morte dopo essere stato investito davanti lo stadio non ce l’ha fatta. Insieme alla famiglia del calcio dilettantistico italiano ci stringiamo intorno ai famigliari, agli amici e a quanti hanno avuto l’onore di conoscere questo straordinario ragazzo”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. S. Brigida Viola - 5 anni fa

    Daniele, non ti conoscevo, ma di sicuro eri un ragazzo con alti valori di lealtà sportiva. R.I.P

    P.S. A quando l’introduzione del reato penale di omicidio stradale???? Renzi cosa aspetti ancora?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BART - 5 anni fa

    Un solo commento..sincere condoglianze..e ancora una volta un maledetto ubriaco ha stroncato la vita di un giovane..peccato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy