L’ex arbitro Bonfrisco: “Confermare quel rigore è incentivare i furbetti”

L’ex arbitro Bonfrisco: “Confermare quel rigore è incentivare i furbetti”

“Dal campo avrei dato anche io il rigore, ma il replay chiarisce che è Caicedo a cercare il contatto”

di Redazione VN

L’ex fischietto Angelo Bonfrisco è intervenuto a Radio Bruno per commentare l’arbitraggio di Lazio-Fiorentina e il rigore dato ai biancocelesti:

Il rigore su Caicedo dal campo probabilmente l’avrei dato anche io, il problema è il protocollo che di fronte ad un piccolo appiglio come può essere il contatto, dà adito a non correggere l’errore. Però il replay chiarisce che è l’attaccante che cerca la gamba del portiere e lasciando il rigore incentivi i giocatori a continuare con questo atteggiamento. Simulazione? Io non avrei fischiato proprio niente, qui non c’è una vera simulazione ma un qualcosa di più perverso, il tentativo di provocare un contatto.

E C’E’ CHI SI SPINGE OLTRE: “CAICEDO DA AMMONIZIONE”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy