L’emozione di Petriccione: “Firenze nel cuore, mai capito perchè mi hanno mandato via”

L’emozione di Petriccione: “Firenze nel cuore, mai capito perchè mi hanno mandato via”

Il centrocampista del Lecce è cresciuto nel vivaio della Fiorentina, nel 2017 il suo cartellino fu lasciato al Bari

di Redazione VN

A due giorni da Fiorentina-Lecce, da casa giallorossa ha parlato in conferenza stampa Jacopo Petriccione. Il centrocampista classe ’95 ha raccontato l’emozione di giocare contro la squadra che l’ha cresciuto calcisticamente:

Ho vissuto tre anni a Firenze, giocando in Primavera, in cui sono cresciuto tantissimo, devo tanto alla Fiorentina perché mi ha trasmesso valori importanti. La prima squadra l’ho solo sfiorata però. Non ho mai capito come sono andato via. Dopo il prestito alla Ternana sono tornato in viola con due anni di contratto e mi hanno lasciato al Bari. Alla fine però è stata la mia fortuna altrimenti non sarei mai arrivato qui. Per me sarà una grande emozione, questa è la gara che aspetto di più. Ritroverò tanti amici, come Venuti, Chiesa, Sottil, Ranieri, tutti ragazzi che stanno facendo bene e che sono usciti fuori dal settore giovanile. Per me è un piacere particolare vederli in prima squadra. Con loro in questi giorni ancora non mi sono sentito con nessuno di loro. Babacar? Per lui sarà una partita ancor più speciale rispetto a me. Sentirà questa partita e vorrà fare del suo meglio.

FOTO – Borja Valero e quel pezzo di Firenze nella vittoria dell’Inter in Champions

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy