Lega Serie A: “Il Napoli può e deve giocare stasera, non c’è provvedimento che tenga”

Vi riportiamo il testo del comunicato

di Redazione VN
De Laurentiis

“In relazione alla comunicazione formale ricevuta dalla SS Napoli Calcio la Lega Serie A chiarisce che il sistema di regole in vigore deve garantire massima tutela della salute per le persone coinvolte, parità di trattamento tra i vari club, nonché rispetto dei principi di lealtà sportiva. Nel merito è opportuno ricordare che la nota della ASL campana si è limitata a notificare il provvedimento ordinario di isolamento fiduciario nei confronti dei contatti stretti del giocatore Zielinski.

Tale norma di ordinamento statale a carattere speciale, applicabile alla situazione del Napoli che presenta due calciatori positivi al covid-19, è la stessa utilizzata più volte nel corso della stagione per permettere, a puro titolo di esempio, al Torino di affrontare l’Atalanta, al Milan di recarsi a Crotone o al Genoa di andare a giocare al San Paolo, e oggi all’Atalanta di scendere in campo contro il Cagliari. Il protocollo prevede regole certe e non derogabili, che consentono la disputa delle partite di campionato pur in caso di positività, schierando i calciatori risultati negativi agli esami effettuati e refertati nei tempi previsti dalle autorità sanitarie.

Il Consiglio di Lega ha inoltre approvato un preciso regolamento da adottarsi in caso di positività plurime che possono portare al rinvio gare solo al verificarsi di determinate condizioni che, al momento, non si applicano al caso del Napoli, e non sussistono provvedimenti di Autorità Statali o locali che impediscano il regolare svolgimento della partita. La “ratio” del protocollo resta, quindi, quella di consentire la disputa di tutte le partite e conseguentemente la conclusione regolare della Serie A TIM.”

E I PARTENOPEI LAVORANO ALLA CESSIONE DI MILIK: POSSIBILE CAUSA IN VISTA

serie-a-cronaca-partite

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. VIKINGO - 3 settimane fa

    attenzione , le asl hanno valore superiore a qualsiasi lega, se io come persona sono stato a contatto di persone positive e viene individuato il cluster ( un locale un volo aereo , un team di lavoro) DEVO ANDARE IN QUARANTENA FINO AL RISULTATO DEI TAMPONI NEGATIVI , non posso uscire nemmeno per fare la spesa e OVVIAMENTE non posso accedere al mio posto di lavoro .
    Aggiungo che la Juve deve ringraziare la ASl di Napoli perche ha sicuramente evitato dei contagi ai propri giocatori.
    Il calcio in una scala delle priorità di uno stato e’ ( giustamente ) in basso .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mauroman_628 - 3 settimane fa

    Le regole vanno rispettate. Il Napoli deve perdere a tavolino. La ASL non si può sovrapporre al CTS. Che c’è di non chiaro? La lega ha ragione e la juve fa bene a presentarsi. Se poi l’odio per i gobbi vi ottenebra la vista,o è un problema vostro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dallapadella - 3 settimane fa

    Come a dire: caro ADL quando venivi (malato per giunta) alle riunioni in Lega avevi sottoscritto questo impegno e adesso ti nascondi dietro alla comunicazione dell’ASL?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy