Il capogruppo FRS in Consiglio comunale: “Nuovo stadio ennesima presa in giro”

I dubbi di Tommaso Grassi: “Continuiamo a ripetere che vogliamo vederci chiaro ma dopo 5 anni vediamo molto buio…”

di Redazione VN

A seguire vi riportiamo l’intervista rilasciata da Tommaso Grassi, capogruppo in Consiglio comunale di Firenze Riparte a Sinistra, a ilsitodifirenze.it. Si parla di nuovo stadio: “Tanta carta per pochi risultati e pochi passi in avanti rispetto al passato dove non si parla di come si vogliono realizzare le opere di viabilità, né quelle che sono le compensazioni, né soprattutto le aree commerciali e l’albergo che fanno parte della ‘cittadella’ e sono anche la parte più problematica rispetto alla realizzazione del semplice stadio, che invece la Fiorentina, per quel fantomatico equilibrio economico-finanziario, vorrebbe realizzare. Di tutto questo, del piano economico finanziario e del cronoprogramma non c’è traccia. C’è solo tanta documentazione dello stato attuale della zona di Novoli (area Mercafir, ndr) e alcune foto di come sono le condizioni attuali: una richiesta di accesso agli atti che è quasi un buco nell’acqua. Il giudizio politico è che è l’ennesima presa in giro, si rinvia ulteriormente e peraltro l’Amministrazione comunale aveva detto ‘il 31 dicembre ci presentate tutta la documentazione’. Se questo termine fosse stato rispettato oggi saremmo a discutere di come realizzare lo stadio e della delibera in Consiglio comunale per la variante urbanistica.

Invece di cosa si continua a discutere? Sostanzialmente della Fiorentina che chiede altri mesi e di maggio come data ultima individuata anche dal sindaco, però non c’è nessuna delibera, nessun atto dell’Amministrazione che proroghi ulteriormente il tempo dato a Fiorentina. Mi sembra che in questo braccio di ferro continua ad esserci qualcuno che per motivi politici e di campagna elettorale continua a illudere rispetto alla possibilità di vedere la realizzazione dello stadio. Poi forse qualcuno ci darà oggi di cassandre e forse di gufi tra qualche settimana… Noi continuiamo a ribadire che finché non vediamo il piano economico finanziario riteniamo che la grande struttura commerciale (77.000 mq di cui 50.000 mq di superfici di vendita, ndr) e l’albergo (10.000 mq, ndr) non hanno nulla a che vedere né con i tifosi, né con la scelta di spostare lo stadio da Campo di Marte all’area di Novoli. Ancora aspettiamo il progetto sulla Mercafir (il nuovo centro alimentare che dovrebbe essere trasferito a Castello andando a liberare l’area di intervento per lo stadio e di cui è stato presentato alla stampa uno studio preliminare il 5 dicembre scorso, ndr), e anche su questo, dal nostro punto di vista, siamo ancora indietro. Continuiamo a ripetere che vogliamo vederci chiaro ma dopo 5 anni vediamo molto buio: molte carte e varianti urbanistiche, però quando si deve passare dai documenti al concreto sembra ancora di essere ancora molto indietro”. AEROPORTO FIRENZE, IL TAR DECIDE. E LO STADIO?

Violanews consiglia

Rogg: “Mancano gli introiti dello stadio nuovo. Samp e Torino davanti? Non è la regola”

Nardella, rassicurazioni sul nuovo stadio: “Entro fine maggio il progetto definitivo”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. glover_3713546 - 2 anni fa

    Sono tutte illazioni di uno che non arriva al 2% alle Elezioni… Maggio deve ancora arrivare, se il progetto non sarà pronto per Maggio, Nardella, come ha detto a dicembre, aprirà il progetto dello stadio nuovo e della Cittadella Viola a tutti i privati che ne saranno interessati.. e ci sono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gasgas - 2 anni fa

    Mai creduto allo stadio nuovo a Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 2 anni fa

    Non lo voto, ma se questi sono i dati di che si ragiona…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabio - 2 anni fa

    Non ne vale la pena parlarne. Anche perche il nuovo stadio non si farà mai .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy