Hagi, un mare di rimpianti. Raducioiu: “Non era pronto fisicamente. E l’addio di Tata…”

Hagi, un mare di rimpianti. Raducioiu: “Non era pronto fisicamente. E l’addio di Tata…”

L’ex calciatore rumeno: “Credo sia stato un grosso errore portare Ianis in Italia a 17-18 anni, quindi in età molto precoce, e riponendo molte aspettative su di lui”

di Redazione VN

Ve lo ricordate Florin Raducioiu? L’ex stella del calcio rumeno, che nel suo pellegrinaggio calcistico ha visto anche le maglie di Bari, Hellas Verona, Brescia e Milan, ha parlato della situazione relativa al connazionale Ianis Hagi nel corso dell’intervista rilasciata a telekomsport: “Credo sia stato un grosso errore portare Ianis in Italia a 17-18 anni, quindi in età molto precoce, e riponendo molte aspettative su di lui. Il campionato è molto difficile, me ne accorsi quando a 20 anni firmai per il Bari. Ci sono tante criticità: la lingua, la mentalità, i metodi di allenamento.

Ianis, da un punto di vista fisico, non era ancora pronto per un campionato come la Serie A. Ho saputo dallo staff di Pioli che Hagi, per queste motivazioni, non ha mai convinto. Con l’addio di Tatarusanu, inoltre, ha perso un punto di riferimento molto importante all’interno dello spogliatoio viola. Si è sentito solo. Il problema principale, però, è che Ianis non era ancora pronto per il campionato italiano. Diciamoci la verità, dobbiamo essere onesti. Tornare al Viitorul lo aiuterà molto”.

Violanews consiglia

Hagi al Vitorul, non è ancora fatta: manca l’accordo su un aspetto

In Romania attaccano la Viola: “Hagi, che errore andare a Firenze! Lì non valorizzano i giovani”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rudy - 2 anni fa

    W l’onestà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy