Cragno: “Firenze è casa mia, il legame è forte. Quando giocavo nella Cattolica Virtus…”

Cragno: “Firenze è casa mia, il legame è forte. Quando giocavo nella Cattolica Virtus…”

Il portiere fiorentino è reduce dall’esperienza in Nazionale, diventato uno dei punti fermi nelle convocazioni di Mancini

di Redazione VN

Alessio Cragno, portiere del Cagliari, ha rilasciato un’intervista insieme a 21.be sulla propria Instagram TV, parlando anche delle sue origini toscane (è nativo di Compiobbi):

Firenze è casa mia, ho quasi tutti gli amici là. Il legame è forte. Tutti mi dicono che non ho un accento forte: se lo sento, mi torna. Come se avessi bisogno di sentirlo per farlo uscire fuori. Con i miei o a telefono con i miei amici riesco a riprenderlo. Mi serve lo stimolo. Quando ero alla Cattolica Virtus, credo di essere stato uno dei pochi a giocare in Nazionale pur militando in una società non professionistica: non so se sia mai successo, fu a causa di un problema di tesseramento con il Brescia.

Violanews consiglia

Il blog di Guetta: “L’unica cosa che accomuna Pradè e Corvino…”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Popeye FVS - 1 anno fa

    Rocco ti aspetto in piazza Savonarola. È da un po’ che non sventola più la bandiera Viola. Anche la Rosy dice che offre da bere a tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 1 anno fa

    Ecco, io farei una bella plusvalenza con Dragowski e Lafont se si prendesse Cragno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ziomario - 1 anno fa

      Concordo con te. Per me è un palmo sopra ai portieri che abbiamo ora. SFV.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pepito4ever - 1 anno fa

        e Viviano vice, saracinesche viola

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy