Coronavirus, il comunicato dei medici della Serie A: “No agli allenamenti dei calciatori”

Coronavirus, il comunicato dei medici della Serie A: “No agli allenamenti dei calciatori”

I responsabili sanitari delle squadre chiariscono: “Sconsigliamo la ripresa dell’attività fino a un netto miglioramento dell’emergenza coronavirus”

di Redazione VN

Nel dibattito allenamenti sì-allenamenti no (LEGGI) che ieri ha visto protagonisti in assemblea di Lega Claudio Lotito (a favore) e Andrea Agnelli (contro), scendono in campo i medici della Serie A. E con un comunicato chiariscono che no, non ci si può nemmeno allenare, ora che l’emergenza coronavirus dilaga e che l’attività agonistica è sospesa.

Ecco il testo integrare della nota: “In considerazione della grave evoluzione dell’infezione Covid 19 nel mondo, vista l’emergente diffusione dei contagi anche all’interno del calcio e del personale sanitario a esso dedicato e del progressivo aggravamento della situazione che sta coinvolgendo il Sistema sanitario nazionale, i medici della Serie A esprimono forte preoccupazione circa la tutela della salute dei propri tesserati qualora venissero ripresi a breve gli allenamenti e promosse altre attività di aggregazione. Pertanto, in modo unanime, i medici consigliano di non riprendere l’attività fino a netto miglioramento dell’emergenza Covid 19”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy