Coronavirus, Conte: “Aperti solo i servizi pubblici essenziali”

Coronavirus, Conte: “Aperti solo i servizi pubblici essenziali”

Le novità dal Presidente del Consiglio

di Redazione VN
Giuseppe Conte

Il premier Giuseppe Conte ha tenuto un discorso alla Nazione:

Il mondo ci guarda, per il numero di contagi ma anche per la lotta che stiamo mettendo in campo. Al primo posto c’è la salute degli italiani. Vi ho chiesto di rimanere a casa più possibile, uscendo solo per lo stretto necessario: la stragrande maggioranza ha risposto in modo straordinario, ma sapevo che non sarebbe stato l’ultimo passo. Bisogna procedere gradualmente, e questo è il momento del passo più importante. Saranno chiusi tutti i negozi tranne quelli per i beni di prima necessità. Saranno garantiti i trasporti. Garantiti servizi bancari, postali e finanziari. Non è necessario fare corse per cibo: gli alimentari come le farmacie restano aperti. Limitare gli spostamenti per motivi di necessità. Per avere un riscontro effettivo di queste misure, dovremo attendere un paio di settimane. Se i numeri dovessero continuare a crescere, cosa non improbabile, non significa che dovremo però accelerare nuove misure. Dovremo essere lucidi, responsabili. Restiamo distanti oggi, per abbracciarci più forte domani.

Purple Rain – Ribery, Chiesa e il gioco viola d’attacco: pausa di riflessione per Iachini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy