Coppa Italia, Sylvestre chiarisce sull’Inno: “Non l’ho dimenticato, ero emozionato”

Il cantante si spiega su Instagram

di Redazione VN

“E’ stata una serata molto emozionante, non sono mai stati così emozionato. Cantare l’inno in uno stadio così vuoto mi ha fatto bloccare perché mi è venuta una tristezza molto forte. Sono molto sensibile e questa cosa mi ha coinvolto tanto. Non mi sono dimenticato le parole, ero solo molto emozionato”. Queste le parole del cantante Sergio Sylvestre, che ieri sera si è bloccato durante l’esecuzione dell’inno di Mameli prima della finale di Coppa Italia.

ECCO L’ALBO D’ORO AGGIORNATO DELLA COMPETIZIONE: IL NAPOLI RAGGIUNGE LA FIORENTINA

L’alleato che non ti aspetti: Mancini spinge Tonali alla Fiorentina

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cuoreviola8_8887278 - 6 mesi fa

    Può succedere. Purtroppo non era inquadrato quando è successo, quindi l’impressione per chi stava ascoltando è stata che si fosse dimenticato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dal greto dell'Arno - 6 mesi fa

    che centra il pugno alzato a fine inno? mica cantava l’internazionale comunista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. corsaroviola - 6 mesi fa

      è il segno di vicinanza e sostegno alla comunità nera dopo gli accadimenti di george floyd a minneapolis …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MATTEO1926 - 6 mesi fa

    aveva un costoliccio di traverso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. i'campigiano - 6 mesi fa

    Alla faccia del “professionista”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy