Champions: dal 2018 è Superlega con 4 italiane, nuovo format e nuovi orari

Champions: dal 2018 è Superlega con 4 italiane, nuovo format e nuovi orari

Tra due stagioni ecco la Superchampions. Le prime 4 nazioni in classifica avranno 4 club nei gruppi: guai a retrocedere. Novità pure per i premi e gli orari tv

di Redazione VN

Dalla Champions League alla Superchampions: il prossimo torneo si giocherà ancora con il vecchio format, poi si cambia. Non una rivoluzione, non ancora almeno, ma una riforma pretesa dai grandi club e obiettivamente non più rimandabile: troppo ampia la forbice tra le forti e le piccole, troppi i gruppi decisi prima di cominciare. Il calcio va ormai a due velocità, meglio farsene una ragione. Così nel 2018-19 nascerà il nuovo torneo, un po’ più simile alla Superlega. Con metà delle finaliste — 16 su 32 — in arrivo dalle prime 4 nazioni del ranking Uefa (Spagna, Inghilterra, Germania e Italia) e direttamente qualificate ai gruppi, senza passare per i playoff.

SVOLTA ITALIA MA… — Se per spagnoli, inglesi e tedeschi il guadagno è discreto — la quarta di Liga, Premier e Bundesliga subito ai gruppi —, per l’Italia è davvero una svolta. Nel 2018 partiremo con 7 squadre nelle coppe: 4 in Champions League (le prime del campionato) e 3 in Europa League (la quinta e la vincente di Coppa Italia ai gruppi, la sesta al secondo preliminare). Ma nessun diritto divino: saranno i risultati a determinare il ranking e, di conseguenza, i posti in Champions. Vietato scendere al 5° posto: si tornerebbe al triste «2+1» di oggi, 2 club ai gruppi e uno ai playoff. I pericoli sono Francia, Russia e Portogallo, per ora a debita distanza, ma non si sa mai. Eravamo primi nel 1999, in quasi vent’anni c’è stato un crollo.
NUOVI ORARI: 19 E 21 — In totale saranno 26 su 32 le squadre direttamente ai gruppi. Le altre 6 arriveranno da preliminari e playoff dei campioni nazionali (4) e dei non-campioni (2). Poi fase finale sempre con 8 gruppi di 4 squadre ed eliminazione diretta dagli ottavi di finale. Tutto come prima, ma con novità importante. Il cambio di orario dettato dai diritti tv: 2 partite si giocano alle 19, le altre 6 alle 21. Non cambia il sorteggione di agosto: in prima fascia sempre il detentore e le 7 squadre campioni dei migliori campionati.
RANKING SPORTIVO... — Naturalmente la Superchampions ha anche motivazioni economiche: l’Uefa punta a un fatturato di 3 miliardi di euro, dei quali 2,4 distribuiti ai club di Champions League ed Europa League. E infatti ci saranno due ranking. Uno tradizionale, sportivo, sempre definito dai risultati degli ultimi 5 anni, per decidere i posti nelle coppe.
…E RANKING FINANZIARIO — L’altro, nuovo, «finanziario»: influirà sui premi da distribuire ai club. Premi che avranno una nuova composizione: 15% market pool; 25% fisso partecipazione; 30% risultati nel torneo; 30% risultati storici (cioè tutti i successi nelle coppe, «pesati» però in base alle epoche). Chi ha vinto la Champions nell’ultimo quinquennio prende 12 punti, chi ha conquistato l’Europa League 3. Un po’ meno per i successi dal 1992-93: 8 Champions, 2 Coppa Uefa/Europa League, 2 Coppa Coppe. Ancora meno per le vittorie prima del ’92-93: 4 Champions, 1 Coppa Uefa, 1 Coppe. Questa voce servirà ai club dal grande passato per incassare di più. Chiaro, no?

(gazzetta.it)

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 3 anni fa

    a proposito di divertimento, per chi ha visto stasera psg vs barcellona, non vi pare ci sia una leggerissima differenza fra il ruzzolapalla nostrale e il calcio che giocano in europa ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ivo - 3 anni fa

      Guarda ci stavo pensando prima. Credo siamo gli unici in Europa a giocare in questo modo. Saremo mica gli unici furbi? Credo ci sia un motivo perchè le grandi squadre giocano tutte in velocità. Ormai ci si è fissati da 5 anni con questo possesso palla totalmente inutile, che ci espone continuamente ai contropiedi avversari. Sono 5 stagioni che ogni volta che si perde palla ci troviamo gli avversari nella nostra area di rigore, sia che si giochi contro la juve che con il Pescara. Io sono esasperato da questo non gioco, da questo ritmo da serie C brasiliana. Con Sousa sembrava si iniziasse a vedere la luce invece abbiamo trovato un Montella travestito. Io un nuovo allenatore che riproponga ancora questo gioco non credo riuscirei a reggerlo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. The Count of Tuscany - 3 anni fa

        Non è l’allenatore , sono i giocatori! La Fiorentina fa il finto tiki taka perché non ha giocatori veloci , non per scelta tecnica . Qualcosa cambierà , appena badelj ilicic Borja non ci saranno più , chiesa Berna e saponara cambieranno volto alla squadra . Poi chiaramente bisognerà svuotare la difesa e riempirla di nuovi elementi , e qui inizio a tremare al pensiero che gonzalo sta pensando di accettare la proposta al mega ribasso che Corvino gli aveva fatto per fargli capire che lo voleva più tra i piedi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Count of Tuscany - 3 anni fa

    E’ molto fumo negli occhi . Già adesso ogni anno 14/15 squadre dei primi 4 campionati europei fanno i gironi di champions . Cosa cambierà mai da 14/15 a 16 ?? Tanto da scriverci un articolo ? Alla fine in tutta Europa ci guadagnano due squadre italiane : probabilmente una delle due milanesi (per la champions) e la settima in classifica in serie A ….. Ovvero…… La Fiorentina ! Che potrà giocarsi l’Europa League senza dover più mettersi sotto squadre dal fatturato maggiore . Quest’anno ad esempio penso arriveremo settimi, il che vuol dire che non faremo le coppe il prox anno . Poi è chiaro che proveremo a sognare la champions , ma bisogna essere obbiettivi , Juve Roma Napoli e Inter non si faranno mettere sotto nei prossimi anni . Il Milan vedremo ma ha diritti TV doppi ai nostri , e sarebbe comunque la quinta . Mentre scrivo sto guardando Psg barca , c’è qualcuno che veramente godrebbe a farsi rompere le ossa da queste squadre ? Preferisco il Borussia Moenchengladbach (o villarreal Olimpiakos anderlecht eintracht ecc) , mi diverto di più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ELROND - 3 anni fa

    Sì al calcio moderno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iG - 3 anni fa

    TUTTO BELLO, peccato che ormai questa non e’ piu’ roba per noi …
    Non e’ piu’ come 4 – 5 anni fa ormai …quando Inter , Milan erano out
    Ora abbiamo presidenze italiane forti con disponibilita’ economica o voglai di spendere piu’ della piccola ditta braccini & Braccialetti ( es. Atalanta – Torino ) e soprattutto un MILAN e un INTER in mani cinesi che tra un paio di anni faranno a corsa a se e a 3 con la juventus …
    Quindi al momento, almeno ceh in un paio di anni ci comprano anche a noi i cinesi ( speriamooooooo ) la classifica delal serie a sara’ la seguente

    JUVE INTER a battagliarsi la vittoria

    NAPOLI ( lo scintillante ADL ) MILAN ( cinese) ROMA ( proprieta’ americana ) subito dietro

    ATALANTA( troppo piu’ bravi sportivamente a trovare talenti dei ns ) e TORINO ( un cairo con piu’ possibila’ economiche e bisognoso di reclame delel sorelline )

    poi veniamo noi, all’ ottavo posto ceh guarda caso e’ la ns posizione attuale…
    questi saranno i valori imprescindibili nei prossimi anni

    a meno che ..a meno che …FIRENZE si sveglia e caccia il tiranno Della Valle aprendo la strada all’a cquisto della societa’ a nuove cordate ( americani o cinese ) piene di soldi e pronte ad investire

    con i braccini si vivacchia all’ 8° posto fatevene una ragione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. viola viola - 3 anni fa

      Ma quelli di Milano e di Torino che faranno vincere lo scudetto a quelli di Firenze Bologna Cagliari Genova storicamente siamo dal quinto al settimo /ottavo posto… chi vuol vincere segue per un anno le strisciate legge i giornali guarda le partite e vince lo scudetto… io mi tengo Della Valle E l ottavo posto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. genius loci - 3 anni fa

      Sciocco…il torino spendaccione ha 5 punti meno, e nessuno impegno in coppa che depaupera energie
      La grande Atalanta, vive su un inaspettato exploit meteoritico, destinato forse a finire l’anno prossimo (vedi il sassuolo)
      Se sousa non fa i dispetti la viola era ben sopra queste due insulse squadrette
      Sciocco!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 3 anni fa

    non pensate che sia più facile, forse solo il primo anno. dopo accedere sarà praticamente impossibile perchè le milanesi si saranno sistemate coi cinesi, rimangono roma e napoli a cui contendere il quarto posto…. bisognerebbe che dessero più soldi a chi partecipa all’europa league per dargli qualche chances in più di provare a lottare per entrare in champions…ma non è certamente quello che vogliono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Porto Santo l'isola dorata - 3 anni fa

      Se lo dici tu!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy