“Callejon è un surrogato di quello del Napoli. Commisso? Si è reso conto che…”

Le considerazioni di Angelo Giorgetti, firma della Nazione: “Rocco ha capito che verrà misurato soprattutto dai risultati”

di Redazione VN

Così Angelo Giorgetti a Radio Bruno all’indomani della partita di Coppa Italia della Fiorentina, cominciando dalla partenza anticipata di Commisso: “Questa partenza improvvisa contrasta un po’ con l’immersione totale nel mondo Fiorentina. Dopo qualche mese si è reso conto che un proprietario viene misurato soprattutto sui risultati che ottiene sul campo, questa è la legge del calcio. Le altre questioni, infrastrutture, stadio e battaglie arbitrali sono importanti ma fanno da corollario ai risultati. Non credo che sia questo il motivo della sua partenza, ma è un po’ una novità che sia andato via in questo modo”. Sulla squadra: “Ho dato un voto alto a Saponara, quando i ritmi sono bassi si vede che ha qualità superiori alla media e in certi momenti potrà fare comodo. Poi mi è piaciuto Terracciano e questo non è un bel segno. Callejon? Non è il suo ruolo, è un surrogato del giocatore che abbiamo apprezzato a Napoli”.

GERMOGLI PH
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy