Sindaco Prato: “La città si è svegliata stravolta, ci mancherà la garbatezza di Paolo”

Le parole di Matteo Biffoni, primo cittadino della città che ha dato i natali al grande campione scomparso oggi

di Redazione VN
sindaco di Prato 2020

Di seguito il contenuto dell’intervento del Sindaco di Prato Matteo Biffoni ai microfoni del Pentasport: “Paolo ha iniziato qui a giocare a calcio, era ovviamente affezionato a Prato. La città si è svegliata stravolta. Io abito vicino alla casa della famiglia di Prato, mi ricordo il pellegrinaggio che ci fu verso casa sua dopo il Mondiale, manca poco gli portavano via pure il giardino (ride, ndr)! Ma lasciatemi dire una cosa: al di là del campione sportivo, indiscutibile, mi ha sempre lasciato a bocca aperta per come era garbato nonostante fosse uno che, diciamocelo, poteva anche un po’ tirarsela. Ai miei concittadini ho chiesto di esporre una bandiera tricolore alla finestra in ricordo di Paolo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy