Basile: “Dirigenti italiani non autonomi, vige un sistema feudale. Commisso si batterà”

Basile: “Dirigenti italiani non autonomi, vige un sistema feudale. Commisso si batterà”

Le dichiarazioni del giornalista direttamente da New York

di Redazione VN
Commisso

Massimo Basile ha parlato ai microfoni del Pentasport di Radio Bruno Toscana:

I dirigenti del calcio non sono autonomi, decidono quello che gli viene detto di decidere da altri. Tutta questi dubbi e cambi di programmazione denotano una grande debolezza strutturale che viene percepita dagli investitori. Vige un sistema in cui la forbice tra i primi e gli ultimi si ampia sempre di più. Si sta mettendo a nudo un vero e proprio sistema feudale. Rocco Commisso, insieme alle altre proprietà straniere, è ancora più convinto di portare avanti una battaglia per cambiare il calcio italiano.

 

Ceccarini: “Viola a lavoro sui rinnovi di Chiesa e Vlahovic, i dettagli. Rebic-Milan…”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 4 mesi fa

    Se le squadre in assemblea federale votano in maggioranza per suddividere i proventi tv in base al bacino d’utenza, quello che succede oggi non è nulla. Annulliamo partite quando sappiamo che dovremo riprenderle magari a maggio con gli impegni della nazionale alle porte? Ma dico io stiamo scherzando? Fossi nei club minaccerei di chiudere qua la stagione perché si rischia di falsare ancora una volta un campionato già assurdo di suo. Le partite si devono giocare o con o senza pubblico ma basta rimandare, basta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Chianti - 4 mesi fa

    In questo paese è sintomatico come siano gli stranieri a poter portare un briciolo di aria fresca e speranza mentre gli italiani sono un vero e proprio, per restare in tema, virus. E’ tristissimo ma è così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 4 mesi fa

      La risposta è quella di tanta gente che emigra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy