Agresti: “Così la Fiorentina rischia di frenare la crescita internazionale di Chiesa”

Poi il commento sul mercato: “Ad oggi i viola non hanno ancora fatto un acquisto, l’anno scorso si sono salvati all’ultima giornata…”

di Redazione VN
Federico-chiesa

Il direttore di calciomercato.com, Stefano Agresti, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva. Queste le sue parole sul momento attraversato dalla Fiorentina: “Chiesa? Lui chiede la cessione e tenendolo la Fiorentina rischia di frenarne la crescita internazionale. Ad oggi i viola non hanno ancora fatto un acquisto, l’anno scorso si sono salvati all’ultima giornata…”. BARONE SCATENATO, ALZA LA VOCE ANCHE CON PARATICI

Chiesa allo scontro: “Cedetemi”. Barone chiude la porta: “Neanche per un miliardo, ditelo ai tifosi”

Moena, ritiro flop. “Persi 800.000 euro, ci devono risarcire”. E il prossimo anno…

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MASSIMO DUBAI - 2 anni fa

    MI CHIEDO, MA IL LAVORO DEL PROCURATORE INCLUDE ANCHE QUELLO DI ALIMENTARE QUALCHE GIORNALISTA A SUO VANTAGGIO PER RAGGIUNGERE CERTI OBBIETTIVI?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pikkio - 2 anni fa

    Ma perché insistete a riportare le parole di questa gente?
    Vi diverte pubblicare i pochi commenti passabili tra i tanti giustamente in****ati per questa linea editoriale?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. michelerocco - 2 anni fa

    Anche le pulci hanno la tosse! Michele Rocco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Rui10 - 2 anni fa

    Da che mondo è mondo, l’appassionato di calcio sceglie una propria squadra, una propria maglia, spera che venga “riempita” di campioni e tifa la propria squadra del cuore. Si tifa la maglia, non il calciatore. Mettere davanti a tutto la crescita di un calciatore è sbagliato come concetto. Il tifoso vuole vedere la propria squadra vincere. Della carriera del proprio calciatore non importa nulla. Non stiamo parlando di un’azienda. Stiamo parlando di un gioco che ha a che fare col cuore, che si coltiva da quando si è bambini. Si può avere una simpatia per un calciatore, anche avversario, ma mai e poi mai si può mettere davanti alla passione per la priopria maglia. Noi tifiamo Fiorentina. Della carriera di Chiesa ci importa il giusto. Finché sarà con noi ad onorare la nostra maglia verrà amato e applaudito perché tifiamo la maglia Viola.
    Il calcio ai tempi dei procuratori e dei social cerca di sovvertire questi dogmi e interviste come questa non fanno altro che rendere tutto più triste, tolgono colore al calcio, lo rendono in bianco e nero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vannucci.alessandr_606 - 2 anni fa

    A me non interessa proprio niente della crescita internazionale di Chiesa, mi interessa semmai la crescita internazionale della fiorentina. E delle squadre italiane in generale. Il problema è che da quando c’è solo la Juve che per rinforzarsi usa questi mezzi paramafiosi il calcio italiano è in declino. Forse c’è una correlazione ?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bati - 2 anni fa

    Ma questo Agresti si rende conto di quello che dice ? La Fiorentina frena la crescita del moccioso? Il moccioso crea danni immensi ad una società che ha un milione di tifosi. Ci importa una ricca se..mola della crescita internazionale di questo. Io spero che Commisso abbia almeno le stesse palle di Diego Della Valle quando ai “ricatti” di Inter e Juve rispose vendendo Toni, Jovetic e Cuadrado all’estero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. unial5_10119788 - 2 anni fa

    E’ bene che rimanga alla Fiorentina, se vuole crescere, se invece vuole i soldi, è bene che vada alla Rubentus. Comunque se deve crescere si deve improntare una squadra decente. Ad oggi, intorno a Chiesa c’è “il deserto dei tartari”. Questa è una verità. Ancora non ho ben capito cosa voglia fare Commisso. Ha speso già molto per l’acquisto della squadra, per cui quest’anno ci si deve arrangiare, con il ricavato delle vendite? La storiella del fair play non regge, perché lo sanno anche i neonati che sono considerati gli ultimi 3 esercizi di bilancio. Quindi se ci sono soldi si possono, anzi si devono spendere ora. La ricerca di aumentare il fatturato è una ottima scelta, ma ha i suoi tempi e la sua tempistica. Se non fai una squadra forte chi vuoi che investa? Nello stesso tempo per fare una squadra che attiri capitali devi spendere. E’ il gatto che si morde la coda. Ad oggi la Fiorentina può aspirare a una lotta per la salvezza, con grandi possibilità di centrare l’obiettivo. La serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pepito4ever - 2 anni fa

    icchè tu fermare la crescita internazionale di Chiesa che lè ancora un bimbo e unnè nemmeno sviluppato ancora, ma andate a cahare, a parte che per me uno che fa le bizze e un vole allenassi perchè non lo vogliono vendere pole andare a cahare con agresti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. bianco - 2 anni fa

    Agresti altro addetto stampa della juve servo delle squadre a strisce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Gasgas - 2 anni fa

    Invece andare a giocare tanto quanto bernardeschi è utile…
    Il classico sistema pro strisce si è attivato anche questa volta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giovane tifoso - 2 anni fa

    Così lui rischia di incrementare la crescita internazionale del mio rompimento di pall* però.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. fdolf_1156672 - 2 anni fa

    E chi se ne frega della crescita internazionale di Chiesa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. VIKINGO - 2 anni fa

    giornalista gobbo…. Non si smentisce. ha sempre tirato il carretto delle strisciate…..Non è stato imparziale nei suoi commenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. woyzeck - 2 anni fa

    Ma un bel mazzettino di caxxi suoi no?… Ormai parlano capre e cavoli… comunque il parere di questo tizio vale quanto quello della sora Lella sull’astrofisica…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Dellone68 - 2 anni fa

    Ma questo qua ICCHEVOLE?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy