VIDEO VN – Sacchi: “Chiesa può diventare grande, ma…”

Sacchi: “I nostri ragazzi partono in un Paese dove preferiamo distruggere che costruire. Prima ci si difende e poi si vede. È evidente che così non c’è grande creatività”

Presente a Firenze al convegno “La percezione dell’arbitro nello sport e nella società”, l’ex tecnico Arrigo Sacchi ha parlato anche di Federico Chiesa. Ecco le sue parole

Siamo in un paese dove preferiamo distruggere che costruire, quando non sei ottimista e sei in uno sport difensivo tu che sei allenatore prenderesti dei ragazzi o dei giocatori esperti? Ovviamente dei calciatori già collaudati. E poi la stampa che ci mette del suo perché dice sempre cose eccessive per poi scaricarti, insomma questi ragazzi sono sacrificati. Chiesa ha tutto per diventare un campione, ieri poi sulla Gazzetta ho scritto di Zaniolo augurandomi che presunzione e protagonismo non vadano ad inficiare le sue migliori doti che sono entusiasmo la genuinità e la passione e il fatto di correre e sacrificarsi per i compagni. Negli sport di squadra ci sono delle cose che sono necessarie: la modestia, l’etica del collettivo, l’etica del lavoro, il senso di appartenenza, lottare e sacrificarsi per i compagni, avere entusiasmo passione e divertimento e possibilmente essere intelligenti e che l’ego non cresca troppo. Voi dovete aiutarli perché così state facendo un danno a questi ragazzi, poi… fate quello che volete.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy