Ritorna il “Made in Italy” nelle panchine di Serie A!

Ritorna il “Made in Italy” nelle panchine di Serie A!

Uno studio statistico mette in evidenza un dato particolare: l’ultima volta in cui in Serie A si contavano solo 2 allenatori stranieri all’inizio del torneo risaliva al 2012

Serie A

Rispetto agli inizi degli ultimi campionati di Serie A si conferma il trend al ribasso del numero degli allenatori stranieri nel nostro campionato dove si conferma (almeno in questo caso) il “Made in Italy”.
Nell’estate del 2013 gli allenatori stranieri che presero il via in Serie A furono 4 (Lopez, Petkovic, Benitez e Garcia). Alla fine del torneo gli allenatori stranieri furono sempre 4, ma non i soliti dell’inizio del campionato (i subentrati Seedorf e Mihajlovic si andarono ad aggiungere, infatti, a Benitez e Garcia, mentre Petkovic e Lopez vennero esonerati).
Nell’agosto del 2014 i tecnici stranieri sulle 20 panchine di Serie A erano ancora 4 e precisamente: Zeman (Cagliari), Benitez (Napoli), Garcia (Roma) e Mihajlovic (Sampdoria). Alla fine del campionato gli allenatori stranieri scesero a 3 unità a causa dell’esonero (doppio per la precisione) di Zeman sulla panchina isolana.
Due anni fa gli allenatori stranieri “iniziali” calarono a 3 e cioé Sousa (esordiente assoluto in Serie A) sulla panchina della Fiorentina, Mihajlovic (Milan) e Garcia (Roma). A fine campionato, però, per effetto degli avvicendamenti sulle panchine di Milan e Roma, l’unico tecnico straniero che terminò il torneo in panchina fu Paulo Sousa con la Fiorentina (CLICCA PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy