La Serie A 2016-17 è il campionato europeo in cui si è segnato di più

La Serie A 2016-17 è il campionato europeo in cui si è segnato di più

Il campionato italiano appena terminato è stato il più prolifico a livello continentale. La Serie A ha superato, nel rush finale, la Liga spagnola

Che sia stata un’annata memorabile per il calcio italiano sotto l’aspetto delle reti segnate (quella appena terminata è stata, infatti, la quarta stagione più prolifica della storia della Serie A a girone unico) lo dimostra anche il fatto che il campionato italiano sia stato, fra i più importanti tornei nazionali a livello continentale, quello, sia con il più elevato numero di reti fatte (1.123), sia quello con la media realizzativa a gara più alta (2,96).

CLICCA PER LEGGERE LA CLASSIFICA DEI 10 PIU’ IMPORTANTI CAMPIONATI NAZIONALI EUROPEI IN CUI SONO STATI REALIZZATI PIU’ GOL

La Serie A 2016-17 ha superato, infatti, in questa particolare classifica, seppur di poco, la Liga spagnola, che ha chiuso la stagione con 1.118 reti segnate (cioé 5 in meno rispetto al nostro campionato) ed una media reti a gara di 2,94 (cioé solo 0,02 in meno della Serie A).
Valutando le reti segnate in assoluto, al terzo posto di questa classifica specifica troviamo la Premier League inglese con 1.064 reti complessive, mentre, se valutassimo la graduatoria secondo la media delle reti realizzate a partita, la piazza d’onore sarebbe occupata dall’Eredivisie olandese, con 2,89 gol in media a partita.
Continuando a scorrere la classifica secondo la media dei gol realizzati nelle singole gare, troviamo al quarto posto la Bundesliga tedesca (2,81), seguita dalla Premier League inglese (2,80), dalla Jupiler Pro League belga (2,73) e dalla Super Lig turca con 2,71 gol in media a gara.
Più staccata la Ligue 1 francese, ottava con 2,61 reti in media a partita, seguita dalla Primera Liga portoghese (2,43) e dalla Prem’er Liga russa (decima con solo 2,13 reti segnate in media a gara).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy