Tra risposte e circostanze di favore: a Torino la decide Chiesa, il ragazzo d’oro

Tra risposte e circostanze di favore: a Torino la decide Chiesa, il ragazzo d’oro

La doppietta con cui ha affossato il Torino tra l’87’ e il 92′ è valsa per la Fiorentina l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia

di Redazione VN

Var come piovesse, ma soprattutto Chiesa a catinelle sui granata: quando Mazzarri stava organizzando mentalmente la squadra per i supplementari, ha vinto invece la Fiorentina, al debutto in questa edizione della Coppa e adesso ai quarti in attesa della vincente di Roma-Entella, grazie a due gol del suo ragazzo d’oro, reduce da un inizio d’anno in cui molti, a partire dal CT Mancini, oltre a cantarne le lodi, lo avevano spronato a fare in pieno il suo mestiere, che, per un attaccante, è quello di far gol. […] A cambiare gli equilibri del match, scrive Stadio, più che l’ingresso di Gerson per Mirallas, sono state le uscite forzate di Nkoulou e Baselli a cui si è aggiunta la staffetta decisiva Simeone-Muriel. E alla fine ha fatto festa Chiesa, e Firenze con lui.

Violanews consiglia

La prima pagina di Stadio: “Chiesa, ti amo!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy