Stress tutto dalla parte della Fiorentina: per l’Europa servono almeno altri 30 punti

Stress tutto dalla parte della Fiorentina: per l’Europa servono almeno altri 30 punti

Visti i ritmi nel mucchione, la Fiorentina non può perdere altri punti

di Redazione VN

La Nazione si concentra su Fiorentina-Napoli, in programma domani alle 18. La squadra azzurra avrà meno stress rispetto alla partita dello scorso 29 aprile. Uguale invece sarà la voglia di vendicarsi già messa in campo, come atteggiamento, nella partita di andata. Chiedere informazioni a Simeone, calcisticamente massacrato al San Paolo da Koulibaly, così tanto che a malapena il Cholito riuscì a sfiorare la palla dopo averne spedite 3 in rete nella famosa partita del 29 aprile. Lo stress maggiore sarà dunque della Fiorentina, che visti i ritmi nel mucchione non potrà permettersi di perdere altri punti: già due in meno ne ha rispetto al girone di andata e Pioli sa bene che per arrivare in Europa ai 26 punti messi insieme nella prima parte dovranno aggiungersene almeno altri 30-31. L’arrivo di Muriel ha cambiato la vita della Fiorentina, soprattutto perché le ha fatto scoprire un nuovo modo di stare in campo e vivere la partita (squadra più raccolta e contropiede con interpreti devastanti negli spazi, a cominciare da Chiesa). Non una grande originalità, ma una strada sicura per gestire il senso dei match attraversando con più sicurezze anche i momenti difficili.

vnconsiglia1-e1510555251366

Pioli contro Ancelotti: punti in comune e differenze secondo B. Ferrara

Veretout: “Napoli? La Fiorentina può battere chiunque. Coppa Italia grande opportunità”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. UNO VIOLA - 1 mese fa

    Caro Botero c’hai ragione!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. botero - 1 mese fa

    temo, purtroppo, che i punti persi con la serie di pareggi non potranno più tornare, a Frosinone noi si pareggia gli altri vincono, i punti persi col Cagliari piuttosto che col Bologna o a Udine, con la stessa Sampdoria, e altre ancora, per circa cinque mesi abbiamo giocato sempre in dieci e alle volte in nove, credo che sia meno difficile entrare in Europa vincendo la Coppa Italia (ho detto niente) che arrivare sesti o settimini, speriamo cmq. di arrivarci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy