Stesse origini, stessi sogni da ragazzi. Ora Pioli vuol battere Carletto per la prima volta

Stesse origini, stessi sogni da ragazzi. Ora Pioli vuol battere Carletto per la prima volta

Il ritratto dei due allenatori che domani si sfideranno al Franchi

di Redazione VN

In dodici anni di tentativi, Stefano Pioli non ce l’ha mai fatta a dare un dispiacere al suo conterraneo Carlo Ancelotti. Nel bel ritratto dei due allenatori realizzato dal Corriere dello Sport, vengono sottolineate le tante similitudini tra i due, originari entrambi della provincia emiliana, ed entrambi con il sogno nel cassetto di giocare nell’Inter, squadra che tifavano da ragazzini. Poi, si sa, la carriera porta da altre parti: Ancelotti alla Roma e Pioli alla Juve, non male per due giovani calciatori (il primo centrocampista, l’altro difensore) che avevano attirato le attenzioni di molti culb importanti. Il tecnico della Fiorentina stima molto quello del Napoli, fin da quando, da giovani giocatori, si erano incrociati nel Parma, ma non è mai riuscito a batterlo come allenatore in Serie A. E’ dalla stagione 2006/2007 che Pioli, all’epoca mister dei ducali, ci prova. Ma si sa, una prima volta c’è per tutto…

 

Violanews consiglia

Pioli contro Ancelotti: punti in comune e differenze secondo B. Ferrara

Ancora Veretout: “Atalanta-Fiorentina da anticipare”. Poi esalta Pioli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy