Stadio: la Fiorentina è mobile. Il tourbillon di giocatori viola

Stadio: la Fiorentina è mobile. Il tourbillon di giocatori viola

Il posto fisso nella Fiorentina non esiste. E le prime partite della stagione lo hanno dimostrato chiaramente. Capitan Astori l’eccezione

Commenta per primo!
Stefano Pioli, Fiorentina

L’ edizione di Stadio oggi in edicola si concentra sulla turnazione adottata da Stefano Pioli per la sua Fiorentina. Il posto fisso non esiste: gioca chi merita, scende in campo chi sta meglio. Non ha importanza chi è arrivato prima o chi è costato di più. A certificarlo sono i tanti cambi di formazione (ma non di modulo) nelle prime tre gare di campionato. Fra la prima giornata di campionato a Milano e l’ultima uscita a Verona i giocatori di movimento “superstiti titolari” sono soltanto quattro: Astori, Veretout, Benassi e Simeone.

In pratica, uno per linea nel 4-2-3-1. E soltanto uno è arrivato in fondo a tutte e tre le partite ovvero il capitano, unico insostituibile. Restando alla difesa, Pezzella sembra aver già scavalcato nelle gerarchie Vitor Hugo e Biraghi ha scalzato Maxi Olivera nelle ultime due uscite. A destra alternanza tra Gaspar e Laurini. Ma la massima abbondanza, prossimamente, si avrà in fase avanzata dopo i recuperi di Eysseric e Saponara. È ovvio che Pioli nel tempo si affiderà a una formazione base, ma per adesso la concorrenza in più reparti aumenta la voglia di emergere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy