Stadio esalta Muriel: “È il fenomeno che serve per volare in Europa”

Stadio esalta Muriel: “È il fenomeno che serve per volare in Europa”

Anche quando ha bussato il Milan lui ha sempre voluto Firenze: è qui che vuole diventare il nuovo fenomeno

di Redazione VN

Luis Muriel è il crack di cui la Fiorentina aveva bisogno per sferrare l’assalto all’Europa. Il colombiano, che l’Europa la passata stagione l’ha conosciuta fino ai quarti di finale di Champions League, ha già impostato la destinazione sul proprio navigatore personale. Lo ha detto nel giorno della sua presentazione, «Sono venuto qui per restare a lungo», ed ora aspetta solo di sancire a suon di gol l’opzione di riscatto di 12 milioni che la Fiorentina si è assicurata.
Lui che un po’ tutti paragonano a Ronaldo, scrive Stadio in edicola oggi, adesso ha l’opportunità di dimostrare di essere davvero la versione 2.0 del due volte campione del mondo brasiliano, conquistando in maniera definitiva la sua nuova tifoseria, già innamorata di quella classe mista ad esplosività. C’è da alimentare la classifica già dalla prossima gara contro il Chievo, poi arriverà un’altra ex squadra: l’Udinese.
Ha calato l’asso nel giorno in cui in tribuna c’era tutta la sua famiglia. In Spagna aveva perso quell’allegria che lo ha sempre contraddistinto. Troppo pochi 121 minuti in Liga, con una sola presenza da titolare: era giunto il momento di cambiare strada. Non ha avuto tentennamenti nemmeno quando alla sua porta ha bussato il Milan: ha tenuto fede alla parola data a Corvino e ha prenotato il volo verso Firenze. È qui che vuole diventare il nuovo fenomeno.
CLICCA PER LEGGERE TUTTE LE OPERAZIONI DI CALCIOMERCATO CONCLUSE IN SERIE A

Violanews consiglia

Repubblica, per Gagliardini decisivo il gradimento di Pioli. E l’Inter fissa il prezzo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy