Sottil, il Chiesa del futuro

Sottil, il Chiesa del futuro

Sottil è stato decisivo sabato nella vittoria della Primavera di Bigica contro l’Atalanta

Commenta per primo!

Su La Nazione si parla di Riccardo Sottil, l’altro figlio d’arte presente nella Fiorentina:

“Gli sono bastati appena 90’ per riallacciare il filo da dove lo aveva interrotto. Ovvero da quella maledetta finale scudetto contro l’Inter dello scorso 11 giugno, quando un suo gol su rigore a pochi istanti dallo scadere non fu sufficiente a regalare alla Fiorentina uno scudetto Primavera che in riva all’Arno manca ormai dal 1983. A Riccardo Sottil però è stato sufficiente riassaporare l’odore del campo con la nuova Fiorentina Primavera di Bigica per dimostrare di che pasta è fatto.

E per far capire a tutti che, nonostante il ritiro di Moena vissuto a contatto con la prima squadra e il brusco ritorno coi baby, non ha certo intenzione di montarsi la testa.  E la risposta più bella è arrivata proprio sabato scorso, quando con un assist e un arcobaleno disegnato sul secondo palo nei minuti di recupero, ha abbattuto l’Atalanta regalando alla Fiorentina i suoi primi tre punti in campionato.

Una gara di qualità e quantità che ha ribadito, semmai ce ne fosse stato bisogno, che in questo momento il terzo figlio d’arte del vivaio viola (dopo Chiesa e Hagi) rappresenta forse la pianticella più in rampa di lancio per giocarsi le proprie chance di convocazione nel corso della stagione coi «grandi» di mister Pioli”.

(l’articolo integrale nel quotidiano in edicola)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy