Sconcerti scrive: “Fiorentina leggera ma di qualità superiore all’Inter. Gara riaperta ma mai in discussione”

Sconcerti scrive: “Fiorentina leggera ma di qualità superiore all’Inter. Gara riaperta ma mai in discussione”

“Non è stato chiaro se sia stata tutta virtù dell’Inter o più modestia della difesa avversaria, ma era comunque un’Inter rapida…”

2 commenti

Mario Sconcerti, editorialista del Corriere della Sera tifoso viola, ha commentato così Inter-Fiorentina sul quotidiano:

 

“L’Inter ha vinto una partita paradossale, giocata benissimo per mezzora, poi lasciata in mano a una Fiorentina leggera ma di qualità anche superiore. In quella mezzora iniziale s’è vista un’Inter forse mai vista quest’anno, con pressione sui centrocampisti e i raddoppi dei terzini che hanno aperto soprattutto a sinistra la Fiorentina. Non è stato chiaro se sia stata tutta virtù dell’Inter o più modestia della difesa avversaria, ma era comunque un’Inter rapida, molto decisa, capace di arrivare in fretta davanti al portiere. Sul 3-0 è cambiato tutto, con un’ora sempre da giocare. Il risultato non è mai stato davvero in dubbio, ma è tornata la vecchia Inter, confusa e lenta contro un avversario in 10. È difficile giudicare una squadra che si arrende quando ha già vinto la partita. Non dovrebbe capitare ma è frequente. La visione più giusta è capire che l’Inter è ancora a metà strada, migliora ma è incompleta. Non ha ancora la voglia di insistere che tocca alle grandi squadre, la personalità di tenere l’avversario in soggezione tecnica e fisica. Cioè il vecchio limite di sempre, quello che rende l’Inter indecifrabile ad alti livelli. Per una squadra in convalescenza, la Fiorentina era l’avversario peggiore. Pochi hanno la sua qualità e la sua inedia. Ma quando riesce a giocare non ha molte uguali in Italia. Averla battuta con fastidio ma con facilità complessiva resta un buon segno. Il grosso del lavoro di Pioli non sarà sulla fase tattica. L’Inter ha giocatori per fare tatticamente quel che vuole. È il carattere che a volte manca, l’atteggiamento con cui spesso torna a subire la gara e l’ordinarietà delle proprie idee. Sotto questo aspetto è ancora leggera la mano di Pioli, fa pensare che alla fine sia questo il problema di fondo che renderà complessi miglioramenti ulteriori. Intanto migliora la classifica e ci sono stati sprazzi di bel gioco. Per una notte non facile può bastare”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. i'giannelli - 4 giorni fa

    all’inter l’arbitro gli ha dato una grossa mano ma se avesse giocato come la prima mezz’ora finiva 18 a zero per loro…molti incompetenti in materia, presuntuosi oltre che illusi fanno fatica ad ammettere che ad armi pari(prima mezz’ora di partita) siamo inferiori…la sola qualita’ puo’ fare solo un baffo ad una corazzata di qualita’ concretezza, rapidita’ e forza fisica come l’inter vista ieri all’inizio…sottolineo qualita’ forza fisica e rapidita’/concretezza nelle giocate…ci ha perso pure la juve…ammirevole la fiorentina ed il suo allenatore che non si sono arresi…la fiorentina di qualche anno fa sarebbe andata in bambola, magari col finito fisicamente pizarro e con cappongonzalo…magari c’e’ chi crede che pizarro era superiore a badelj…ieri invece ha reagito, non ho nulla da rimproverargli quando sei nettamente inferiore al tuo avversario…e’ vero che ci sono stati errori in difesa, ma l’inter viaggiava a cento all’ora ed e’stata brava a causarli questi errori…si, potevano essere piu’ reattivi, potevamo alla fine strappare anche un pari se l’arbitro faceva l’arbitro, ma poco sarebbe cambiato di fronte ad una squadra vera, se avesse continuato anche solo per altri venti minuti a giocare come all’inizio…una squadra forte e vera, meno male per noi ancora malata…sousa si e’ dimostrato un esempio da far vedere nelle scuole calcio e da insegnare il modo come si e’ comportato nonostante i torti arbitrali, il modo come ha cercato di tener calma la sua squadra…oppure preferiresti sarri…non so certi incompetenti chi avrebbero messo in campo di diverso dall’allenatore per poter vincere la partita, sono quelli del perche’ non mette lezzerini…si sono proprio loro…magari pensano che se zarate fosse stato schierato dall’inizio si sarebbe vinto noi 5 a zero…che ridere…ma dove volete andare se non ci capite una mazza…poi si sa e’ sempre il solito discorso…il tifoso medio per giustificare la sconfitta della propria squadra si attaccherebbe ad ogni scusa…o se me la passi ad ogni scousa…ma se sousa ha tello e l’inter ha candreva o se sousa ha kalinic e l’inter icardi capisci bene che il risultato finale salah(alla roma mai ad una squadra italiana) scontato…anche berna che e’ uno dei migliori contro certi avversari non riesce ad incidere ancora, quando sapra’ farlo sara’ gia’ stato venduto da tempo, mentre peresic ed icardi decidono di giocare cinque minuti e chiudono la partita…ilicic per fare un gol ha dovuto dannarsi per 95 minuti…la differenza fra averli i grandi giocatori e non averli…eppure montella l’aveva detto quale era la dimensione di questi ragazzi che sono ammirevoli, hanno qualita’, ma sono inferiori ai giocatori delle grandi squadre…la sola qualita’ non basta per stare ai vertici…ci vogliono certi giocatori che costano parecchi soldi…infatti non abbiamo da anni un grande attaccante perche’ l’attaccante e’ quello che (tino)costa di piu’…e presto se non investono non avremo nemmeno piu’ un gran cntrocampista…oppure credi che sanchez lo sia…o che vecino sia piu’ forte di badelj…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MARCOO - 4 giorni fa

      con qualsiasi altro bischero in panchina che non faceva giocare TELLO e forse ILICIC ma VECINO e BABACAR al loro posto vedvi quanti gol faceva la tua corrazzata INTER.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy