Scaroni nel consiglio della Lega Serie A: Fiorentina contraria

Scaroni nel consiglio della Lega Serie A: Fiorentina contraria

Gli emolumenti di Scaroni decisi fuori dall’assemblea. La Fiorentina teme che le regole della trasparenza siano tornate a vacillare

di Redazione VN

Ieri Paolo Scaroni, presidente del Milan, è entrato nel consiglio della Lega Serie A. Il suo ingresso ha fatto storcere la bocca ad alcune società. Tra queste la Fiorentina. Tra queste la Fiorentina. Il club viola, con il nuovo corso firmato Micciché, pensava che la gestione del calcio avesse imboccato una strada diversa. Invece, con l’avvento del numero uno rossonero (ha preso il posto dell’ex Ad Marco Fassone), la società gigliata teme che le regole della trasparenza, secondo le quali era stato improntato il governo del pallone, siano tornate a vacillare. Infatti sono entrati nel mirino, da quanto raccontano le indiscrezioni filtrate nel post assemblea, gli emolumenti che saranno corrisposti proprio a Scaroni. Emolumenti che sarebbero dovuti passare dall’assemblea e che invece pare siano stati trattati in separata sede. Lo scrive La Nazione.

vnconsiglia1-e1510555251366

Via al toto nome per il dopo Pioli: spunta anche Sarri

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MAU - 1 settimana fa

    Ma che pensavate? Ma davvero il calcio in potesse essere trasparente? Ma non avete visto come funziona? Il milan è il Milan e resterà sempre il Milan, così come la juventus e l’Inter; il resto non conta nulla o poco. Si va allo stadio e la si segue sempre con amore perchè è la Viola ma per le resultanze del calcio non ci sarebbe ragione di continuare a farlo!!! FVSEEEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxrosi5_13648958 - 1 settimana fa

    Che bellezza !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy