Ritorno a Udine, (quasi) un anno dopo. Una ferita che fa ancora male

Ritorno a Udine, (quasi) un anno dopo. Una ferita che fa ancora male

Quasi un anno fa la morte di Astori in albergo

di Redazione VN

Oggi è passato quasi un anno da quando è morto Davide Astori, ma nessuno lo vuole dimenticare. Come scrive il Corriere Fiorentino, dal 4 marzo 2018 Udinese ha un significato unico per chi vive l’universo Fiorentina. La ferita fa ancora male, è troppo presto per ricordare solo i momenti belli e cancellare quelli dolorosi, che probabilmente non se ne andranno mai. Oggi la squadra partirà verso Trieste in aereo, poi lo spostamento in pullman verso la sede del ritiro: un paio d’ore in totale, nelle quali inevitabilmente riaffioreranno mille pensieri. «Davide salirà sul pullman con noi e scenderà in campo, lo fa tutti i giorni e lo farà anche domenica», ha detto il mister viola Stefano Pioli a Dazn (LEGGI QUI).

Violanews consiglia

Muriel: “Quarto posto? Crediamoci. Questa Fiorentina può permettersi di sognare tutto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy