Patto con l’Empoli: Traorè segna la nuova fase nei rapporti con i cugini

Patto con l’Empoli: Traorè segna la nuova fase nei rapporti con i cugini

Fiorentina ed Empoli tornano a fare mercato dopo anni di silenzio

di Redazione VN

L’arrivo di Traorè segna la nuova fase nei rapporti tra l’Empoli e la Fiorentina. Tanti giocatori in passato sono usciti dal settore giovanile azzurro, senza però poi passare dalla squadra viola. Di Natale, Montella, Di Francesco, Marchionni, Maccarone, Eder, Rugani, Mario Rui, Hisaj. Alla Fiorentina, al massimo, sono arrivati Ficini e Carmine Esposito. C’è chi ha sempre dato la colpa a Fabrizio Corsi,  deluso, a detta di tanti tifosi gigliati, dei “cugini ricchi di città” per usare le sue parole. In altri momenti, invece, la causa è stata individuata nei caratteri di Pino Vitale e Corvino, due abituati a stravincere e, di conseguenza, destinati a non trovare mai un punto di incontro. Poi, pian piano, le parti hanno iniziato a parlarsi. E così, nel 2014, ecco il prestito di Vecino, la cessione di Bittante o quella di Camporese. Operazioni minori, ma sempre in un’unica direzione: da Firenze ad Empoli. Almeno fino a due anni quando Saponara si trasferì in riva all’Arno. Dopo Ricky, ecco Laurini (estate 2017) e ora Traorè. Lo scrive il Corriere Fiorentino.
CLICCA PER LEGGERE TUTTE LE OPERAZIONI DI CALCIOMERCATO CONCLUSE DAI CLUB DI SERIE A

vnconsiglia1-e1510555251366

Così come dovrebbe essere

Traorè: nell’accordo anche una percentuale sulla rivendita

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy