Nella testa di Pioli: il timore di perdere i “big” e ripartire da zero

Nella testa di Pioli: il timore di perdere i “big” e ripartire da zero

La versione de La Repubblica sulle parole pronunciate da Pioli domenica sera

di Redazione VN

La questione relativa al futuro di Stefano Pioli (e alle sue dichiarazioni che hanno infastidito la società) trova spazio su tutti i quotidiani di oggi. Questa la versione di Repubblica edizione Firenze:

Il tecnico è preoccupato da quel che potrà accadere a giugno. La sua intenzione sarebbe quella di rimanere, perché il percorso iniziato due anni fa è ancora in fase di sviluppo. Forse si sarebbe aspettato di discutere attorno a un tavolo della prossima stagione. Di programmare il futuro della propria squadra. Pioli teme, soprattutto, di veder partire alcuni suoi tasselli fondamentali e alla base del progetto: due su tutti, Chiesa e Milenkovic. Due potenziali super plusvalenze che in caso di addio, se non venissero sostituiti con giocatori all’altezza, costringerebbero il tecnico a ripartire quasi da zero. Come verrebbero investiti quei milioni? Una parte sicuramente su Muriel, ok. E poi? Ci sono alcuni riscatti da definire (Fernandes, Mirallas, Gerson su tutti), altri già chiusi ( Traorè, Rasmussen, Zurkowski). Il tecnico vorrebbe talenti veri, non solo in prospettiva, per tornare in Europa.

E’ GIA’ TOTO-PANCHINA: DA DI FRANCESCO A SARRI

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 2 mesi fa

    Invece in me c’è la speranza di perdere l’allenatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Up The Violets - 2 mesi fa

    In estrema sintesi, la motivazione si può riassumere in un nome e un cognome: PANTALEO CORVINO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. unial5_10119788 - 2 mesi fa

    La partenza di Chiesa e Milenkovic non è una possibilità ma una certezza. Entrati circa 100 ml verranno spesi in promesse, che hanno il grande pregio di prendere poco, 20-30 ml il reso va al “comparto affamato di euro”. Quindi l’obiettivo di questa società marchigiana è ampiamente raggiunto, quello dei tifosi è in attesa da 16 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. UNO VIOLA - 2 mesi fa

    Il giornalista chi è? Poi Pioli non era tanto aziendalista? Mah… che categoria… .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paob - 2 mesi fa

    Quando il giornalismo diventa illazione..come sparare a caso pur di far casino. Che banda di menti ptostituite…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      D’accordo con te. Siamo arrivati all’assurdo pur di vendere tre copie in più. La peggior casta del mondo, anche dei politici. I GIORNALISTI! (DI OGGI!!!!!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy