Nazione: Gonzalo choc, rottura sul rinnovo

Nazione: Gonzalo choc, rottura sul rinnovo

Il difensore si allontana dopo il nuovo contatto tra il suo procuratore e Corvino. Proposti due anni di contratto, ma ingaggio dimezzato con bonus: rifiutati

1 Commento

Qualche tempo fa Gonzalo – scrive La Nazione – era stato inserito dai tifosi nella Fiorentina ideale di tutti i tempi. Un segnale del sentimento della piazza nei confronti del difensore. Per questo, e anche per altro, la scadenza del contratto a giugno del prossimo anno sembrava solo una data sbiadita, destinata ad allungarsi almeno per un altro anno. Se non due. Invece, come uno schiaffo, è arrivata la rottura tra le due parti, dopo che una ventina di giorni fa sembrava solo una questione di dettagli. Dettagli, certo, ma che stanno avendo la loro importanza. Proviamo a riassumere. La Fiorentina, come noto, per i giocatori over 30 (e d’intorni) ha come politica quella di proporre rinnovi annuali. Per Gonzalo, sul tavolo, Corvino aveva messo invece un’offerta di un anno, con opzione per il secondo, vincolata a obiettivi facilmente raggiungibili (numero di presenze minime molto basse). Correggendo poi il tiro, offrendo un contratto biennale garantito, ma con l’ingaggio percepito in un anno da Gonzalo spalmato sui due anni. Per incrementare la cifra una serie di bonus legati a presenze, minuti e gol, ma sempre con obiettivi ragionevolmente bassi. Obiettivi che raggiunti tutti insieme non avrebbero comunque raggiunto l’ingaggio completo percepito prima.

Le parti decidono di prendere tempo e ieri il procuratore dell’argentino Josè Raul Iglesias e il direttore generale dell’area tecnica viola si incontrano di nuovo, ma stavolta è il procuratore a rilanciare: due anni vanno bene, ma l’ingaggio deve restare come quello attuale. Nessun euro in più, rispetto a prima. La Fiorentina resta sulle sue posizioni e da qui la rottura totale e le parole di fuoco pronunciate ai cronisti dall’agente appena uscito dai cancelli del centro sportivo.

Un duro colpo alla tranquillità dell’ambiente viola che sta cercando faticosamente l’equilibrio dopo una settimana a dir poco tempestosa. I margini, filtra dai corridoi viola, pa

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziomario - 1 settimana fa

    Pochi discorsi se ad un calciatore di 33 anni come Gonzalo gli dimezzi lo stipendio, non è che prenda poi quello di De Rossi, è come dirgli tanti saluti. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy