Muriel scalza Simeone, a centrocampo Edimilson. Il Torino con Belotti-Falque

Muriel scalza Simeone, a centrocampo Edimilson. Il Torino con Belotti-Falque

Le scelte di Pioli per la gara di Coppa Italia contro il Torino

di Redazione VN

Alla fine l’ha spuntata lui, Luis Muriel. Il colombiano prenderà posto nell’attacco della Fiorentina nella sfida di Coppa Italia contro il Torino, scalzando Simeone e relegandolo in panchina. I quotidiani sono d’accordo e non lasciano adito al dubbio: il tridente sarà completato da Mirallas e Chiesa. Confermato Lafont in porta, anche la difesa non subirà variazioni, con i ‘soliti’ – Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi – pronti a fermare le avanzate granata e controllare l’accoppiata formata da Belotti e Falque. A centrocampo, invece, Edimilson ha vinto il ballottaggio con Nørgaard e stazionerà davanti alla difesa, avanzando Veretout al fianco di Benassi.

LEGGI ANCHE – Pioli, Muriel e Simeone: il colombiano partirà titolare, ma è pronta la staffetta con il Cholito
LEGGI ANCHE – Le scelte del Torino: Mazzarri con i titolarissimi, un dubbio in difesa

CLICCA PER LEGGERE I RISULTATI ED IL TABELLONE COMPLETO DI COPPA ITALIA

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 2 mesi fa

    Ma quando lo mandate via questo incapace? Ma ci vuole tanto per capire che il principale responsabile di questo scempio è solo Pioli? Mandatelo a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ivo - 2 mesi fa

    I 3 uomini là davanti sono giusti, giocano i 3 più forti quindi Muriel, Chiesa e Mirallas. Per quanto riguarda la posizione vediamo un po’ come si mettono, Chiesa e Mirallas potrebbero anche giocare dietro la punta e non da esterni puri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Luigi Barzini - 2 mesi fa

    Lo voglio dire prima e spero di smerdarmi (chiaramente). Se un allenatore, con questi uomini a disposizione non riesce altro che a riproporre lo stesso modulo cambiando solo i nomi, vuol dire che non è capace. Brava persona, bella persona ma come allenatore, se avessimo un De Zerbi qualunque o un Gianpaolo (non dico Allegri o Ancelotti) questa squadra avrebbe perlomeno 6 punti in più. Vedrete che Muriel, la davanti, farà la fine del Simeone degli ultimi tempi.
    Ha due ottimi attacanti di movimento e uno dei due lo tiene in panchina per far fare la stessa cosa a Mirallas. Vediamo e……. spero di sbagliare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Cinghialino - 2 mesi fa

    Io mettevo Muriel esterno e facevo giocare anche Simeone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 2 mesi fa

      troppo rischioso, meglio lottare per un pareggio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. emilio - 2 mesi fa

    … E TE’ PAREVA CHE IL MAGGIORDOMO PARMESAN CAMBIASSE IL 433… GLI POTREBBERO REGALARE ANCHE MARADONA PELE’ E AMARILDO… E NE FAREBBE GIOCARE SOLO DUE…POI A FINE PARTITA.. SENTIREMO LE SOLITE CONSIDERAZIONI…DEL MENGA DA PARTE DEL SUPER ESONERATO…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 2 mesi fa

      Non cambierà mai il modulo per una sola persona (un 352?) a metà del campionato, chi glielo fa fare? Già a malapena funziona il 433. I 4 difensori (diciamo 3.5) gli danno sicurezza e la possibilità di sfruttare Chiesa al 100%; non ha un regista vero per stare dietro alle due punte e quello arretrato sta ancora imparando dopo l’esperienza di Veretout.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13664476 - 2 mesi fa

    SCHIERAMENTO LOGICO E SPERIAMO PRODUTTIVO FIDANDO NELLA BUONA TENUTA DELLA DIFESA.FORZA VIOLA SEMPRE E AD MAIORA!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy