Milan, Roma o Borussia: l’asta per Kalinic vale trenta milioni

Milan, Roma o Borussia: l’asta per Kalinic vale trenta milioni

Il Milan potrebbe “sganciare” 30 milioni per Kalinic. L’idea può far gola alla Fiorentina

4 commenti

Su La Nazione si parla del futuro di Nikola Kalinic. Due delle destinazioni verso le quali Kalinic pare indirizzato sono le stesse dove Sousa potrebbe trovare la sua nuova collocazione. Andiamo per ordine. Dopo le primissime mosse fatte dal Milan, a riaccendere i riflettori su Kalinic sono arrivate anche Roma e Borussia Dortmund (in quest’ultimo caso, per la precisione, si tratta di un ritorno di fiamma). Il Milan con targa cinese si sarebbe sbilanciato nella direzione del croato facendo filtrare una possibile proposta economica vicina ai 30 milioni di euro. L’ipotesi può far gola alla Fiorentina che comunque, visto anche il possibile gentlemen agreement del gennaio scorso quando Nikola rifiutò l’oro cinese, dovrà prendere in seria considerazione l’addio alla punta. Traduzione: se Della Valle darà il suo ok, il Milan potrà aprire una trattativa per Kalinic. Così Roma e Borussia hanno deciso di non stare a guardare e di uscire subito allo scoperto. E qui la differenza potrebbe farla Paulo Sousa.

Sì, perché arrivano conferme che l’allenatore portoghese dopo i sondaggi (e i primi contatti) con i tedeschi del Borussia, possa essere davvero entrato nella lista dei possibili eredi di Spalletti sulla panchina della Roma. Non solo. Paulo avrebbe battuto – almeno per il momento – la concorrenza di Di Francesco diventando di fatto il primo candidato alla panchina giallorossa per la prossima stagione. E qui il discorso torna su Kalinic, il quale – molto probabilmente – seguirebbe più che volentieri Sousa a Roma. Roma che oltre al nuovo tecnico sta appunto cercando una punta da affiancare a Dzeko per ricomporre un pacchetto offensivo utile per riprende la caccia allo scudetto e fare bene in Champions. Domanda: la Roma potrà pareggiare la proposta del Milan (appunto 30 milioni) oppure eviterà di mettersi a tu per tu con il club rossonero per evitare giochi al rialzo che farebbero solo bene alle casse della Fiorentina?

Antognoni su Kalinic: “Non c’è solo il Milan”

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lk - 1 mese fa

    Ma nn deve decidere il nuovo allenatore se vorrà o meno Kalinic !?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. magicdolc_546 - 1 mese fa

    Ma se esiste questa clausola da 50 milioni,perchè non farla rispettare?Visto che lo vogliono in diverse squadre,il primo che arriva con i soldi se lo prende…altrimenti diranno che ci sarà da ripianare i buchi di bilancio per l’ennesima volta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BocaJunior78 - 1 mese fa

    Se la Fiorentina decide di vendere (e farebbe bene secondo me) la storia insegna che Kalinic va dove vuole lui anche se il Milan offre 30 e la Roma 25.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. violaebasta - 1 mese fa

    Se è vero che c’è un’asta è presumibile che 30 mln sia la cifra di partenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy