L’episodio VAR a raggi X: cinque punti, sei inquadrature e l’errore umano

L’episodio VAR a raggi X: cinque punti, sei inquadrature e l’errore umano

L’analisi de ‘La Repubblica’ dopo il caso VAR in Fiorentina-Inter

di Redazione VN

Rosario Abisso è stato fermato per un mese dopo gli episodi di FiorentinaInter, in particolare del rigore concesso – e realizzato da Veretout al 111′ – per un intervento giudicato irregolare di D’Ambrosio che, secondo il fischietto di Palermo, avrebbe toccato il pallone con il braccio. La Repubblica analizza attraverso quattro punti l’avvenimento, spiegandone il corso e utilizzando una chiave di lettura approfondita.

1 – SEI IMMAGINI PER DECIDERE

Il monitor a bordo campo gli ha riproposto l’azione da sei inquadrature diverse: quattro parevano dire che il pallone calciato da Chiesa aveva battuto sul petto di D’Ambrosio, non sul braccio. Altre due lasciavano aperto il dubbio e Abisso negli occhi aveva l’immagine percepita in campo del difensore interista che andava incontro al pallone in modo sospetto.

2 – MANCATA ESAUSTIVITÀ

Le due immagini che lasciavano un dubbio, ai suoi occhi, erano sufficienti a non fidarsi del tutto delle altre quattro e a privilegiare la prima impressione: rigore. Questa la genesi dell’errore che, da domenica sera, ha spaccato l’Italia sull’utilizzo del Var.

3 – ERRORE UMANO, NON DEL VAR

 A Firenze il Var ha dimostrato semmai di funzionare alla perfezione. Nell’episodio del rigore l’arbitro al video, Fabbri, aveva suggerito all’arbitro di campo, Abisso, di rivedere l’episodio. Il segno che qualche dubbio lo avesse. Semmai è l’arbitro che, messo di fronte alle immagini tv, ha preso la decisione sbagliata.

4 – ABISSO SOSPESO

E se nel solo incontro di Firenze c’è stato bisogno di fermarsi 3 volte al monitor – in tutto 5 interruzioni con 11 minuti persi nelle revisioni vuol dire che l’arbitro ha avuto molte incertezze nella direzione. Il designatore Rizzoli lo fermerà, probabilmente per 4 partite (come il collega Manganiello per un caso simile)

5 – ITALIA CON POCHI INTERVENTI

L’incidenza del VAR sul campionato resta comunque bassa. In Serie A la tecnologia corregge in media un episodio ogni 4 partite.

 

11 Commenta qui

Annulla risposta

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 4 mesi fa

    Due pelotas con questo rigore… E fate il gioco dei falsi moralizzatori del calcio nerazzurri… Ipocriti come nessuno. E prescritti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13664476 - 4 mesi fa

    PREMESSO CHE IO CREDO ALLA BUONAFEDE DEGLI ARBITRI VI CHIEDO PERCHE UN CALCIATORE PUÒ SBAGLIARE UN GOAL A PORTA VUOTA E UN ARBITRO NON PUÒ COMMETTERE UN GRAVE ERRORE? IL VERO PROBLEMA È DECIDERE SE E QUANDO DEVE INTERVENIRE LA VAR PERCHÉ ABISSO ERA MOLTO VICINO E SIAMO SICURI CHE LA SUA DECISIONE MERITASSE L’INTERVENTO DEL BAR?SE RISPONDERETE SI VI CHIEDO SE IL VERO ARBITRO NON SARÀ QUELLO AL VAR E ALLORA L’ARBITRO IN CAMPO SBAGLIERÀ SEMPRE DI PIÙ PERCHÉ NON POTRÀ MAI COMPETERE CON UNA TECNOLOGIA ESASPERATA MEDITATE GENTE SE POTETE.FORZA VIOLA SEMPRE E AD MAIORA!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio.godiol_884 - 4 mesi fa

    Immaginate la partita senza la tecnologia….con gli errori di Abisso.avremmo vinto 3 a 2.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BlandoTifoso - 4 mesi fa

      4 a 2

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Burlamacchi - 4 mesi fa

    Assurdo. Per certe squadre si fanno analisi che neanche la scientifica, ma si scrivono solo due righe quando un episodio li favorisce (polpastrello di Hugo all’andata)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ottone - 4 mesi fa

    Sì ma potete sbizzarrirvi quanto volete con le proposte, fatto è che tocca all’arbitro decidere. E se in Italia fischiare contro la Juve è peccato mortale (vedi il recente caso col Sassuolo) Var o non Var fanno quello che hanno voglia.
    Ora sono due partite di seguito che ci va bene. Contro la Spal non ci hanno regalato nulla, ma la decisione è stata alquanto “insolita”. Contro l’Inter hanno favorito…il Milan. Ora mi aspetto rivalse ai nostri danni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco Chianti - 4 mesi fa

    Non c’è il rigore, la prende di petto ma dato che le immagini non sono chiare vale la decisione presa sul campo. Ma all’andata l’arbitro che sbagliò contro la Fiorentina fu sospeso? Perché è in questo modo che si creano le disparità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Staffa - 4 mesi fa

    tanto non ci sarà fine alle polemiche gente, siamo in italia, prima volevano la moviola in campo..ora c’è e non la vogliono piu..poi c’è chi la vuole ma in maniera diversa..poi ci sino arbitri che l’hanno accettata e altri invece che rifiutano di essere sbugiardati dalle immagini…non si cambierà mai un campionato sempre piu mediocre.

    secondo me la tecnologia deve darti un responso assoluto, senza bisogno del parere umano…quindi ottima per il fuorigioco dove non si discute, ottima per i gol-non gol, ma lo toglierei per i falli di mano, tanto abbiamo visto che si crea ancora piu problemi all’arbitro e infinite discussioni dopo le partite…polpastrelli, petto, si proteggeva il viso..ecc…

    siccome in campo l’arbitro ci deve essere, che si prenda la responsabilità totale nel dare o no un rigore, come era prima..punto!

    aiutiamolo con la tecnologia solo dove il responso è definitivo e l’arbitro non ci deve entrare…. se poi da un rigore o no, si starà a vedere, è sempre stato così.

    tanto non è che la var elimina la suditanza, abbiamo ampiamente visto che poi è il “burattinaio” nel furgone che decide quali immagini far vedere all’arbitro…quindi è comunque influenzabile.

    per esempio la var la userei per le simulazioni plateali, non parlo di cadute in aerea di rigore, quelle le lascerei all’arbitro, ma quelle situazioni dove i calciatori si approfittano di una presunta sgomitata, manata al volto e si rotolano a terra per minuti per interrompere il gioco e appena fermato si rialzano e ripartono…ecco..lì la var potrebbe intervenire visionando bene le immagini e se per esempio, come succede spesso, il calciatore accusa una botta al volto che in realtà non c’è stata, scatta subito l’ammonizione per gesto antispostivo.

    ho sentito l’altra sera che ci saranno delle novità in merito ai falli di mano, parlavano di posizionamento delle braccia simulando un orologio..ore 10, ore 15, ma daiiiiiiiiiiiiiii….te l’immagini che casino poi per gli arbitri…

    basta, quello che avviene in area è deve essere solo affare dell’arbitro e dei suoi assistenti…fuorigioco e gol-non gol a parte….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13663899 - 4 mesi fa

    Il VAR interviene quasi esclusivamente per valutare due situazioni: fuori gioco sì o no, fallo da rigore sì o no.
    Nel primo caso mi sembra che il risultato della tecnologia sia perfetto nel 99% dei casi; e, secondo me, dà molta più tranquillità ai guardalinee che, non a caso, sbagliano molto meno rispetto al passato.
    Nel secondo la tecnologia non è esaustiva perché ci vuole comunque una valutazione umana: ecco perché sui casi da rigore (quello di Hugo all’andata vale il mani dell’Inter al ritorno!) possono nascere discussioni.
    Se al VAR si accompagneranno altre novità si potranno avere altri miglioramenti. Provocatoriamente proporrei che un fallo in area che non compromette un gol certo (mani di Benassi con il Chievo per capirci) non porti al rigore ma magari una punizione dal limite dell’area con un numero limitato (Max 3) di uomini in barriera e tutti gli altri giocatori fuori dall’area. Cambierebbe un po’ il calcio ma lo spettacolo ne guadagnerebbe.
    Il rugby che è sport più vecchio ha saputo rinnovarsi molto ed è sempre più seguito dal pubblico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ghibellino viola - 4 mesi fa

      Sono assolutamente d’accordo con quanto proponi. Prima il fallo di mano era fischiato solo quando volontario. Adesso se la palla ti sfiora mentre corri (Hugo a Milano) ti danno rigore. Hanno snaturato il calcio. Una punizione al limite anziché rigore nei due casi di domenica scorsa avrebbe svelenito il clima e punito un difensore che si pone in modo non corretto. Mi piace molto quanto scrivi. Bravo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Tagliagobbi - 4 mesi fa

    Ancora??? Meno male che domani si gioca almeno avrete qualche notizia in più da scrivere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy