La classifica piange: vittoria obbligata a Verona. Altrimenti l’Europa resterà un’utopia

La classifica piange: vittoria obbligata a Verona. Altrimenti l’Europa resterà un’utopia

L’analisi del Corriere Fiorentino: “Ora o mai più e non è un semplice modo di dire. Dopo aver buttato via due punti con la Sampdoria, la Fiorentina non può sbagliare”

di Redazione VN

Aggiungi un posto a tavola“. Titola così il Corriere Fiorentino in riferimento ala partita tra Fiorentina e Chievo Verona. Riportiamo una parte dell’articolo di Alessandro Bocci:

Ora o mai più e non è un semplice modo di dire. Dopo aver buttato via due punti con la Sampdoria, la Fiorentina non può sbagliare. A Verona serve vincere. Altrimenti l’Europa, una corsa già parecchio in salita, diventerà utopia. Il tempo stringe e la classifica piange. Pioli il concetto lo ha ben chiaro in testa, speriamo che anche la squadra sia consapevole dell’urgenza di cambiare passo. O perlomeno provarci. Al netto della fantastica doppietta di Muriel, la Fiorentina deve ripartire dai primi 35 minuti contro la Sampdoria. Sino alla sciagurata espulsione di Edimilson in campo c’era una sola squadra: lucida, determinata, convinta, anche armoniosa seppur imprecisa come al solito negli ultimi sedici metri. A Verona sarà necessario non sbagliare l’approccio. E tenere presente che è il Chievo è sì ultimo in classica, ma non si è ancora arreso al suo destino. Con Di Carlo non ha mai person in casa e ha messo in difficoltà Lazio e Inter. Una squadra dinamica e esperta, abile a leggere le partite.

vnconsiglia1-e1510555251366

Ferrara scrive: “Obbligata a vincere, lampi di Fiorentina in cerca di conferme”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy