Kalinic: “Mio figlio studia già le esultanze. Sono convinto che risaliremo in classifica”

Kalinic: “Mio figlio studia già le esultanze. Sono convinto che risaliremo in classifica”

Altri passaggi dell’intervista di Kalinic alla Nazione

Commenta per primo!

Altre dichiarazioni di Nikola Kalinic durante l’intervista con La Nazione:

Le piace anche il calcio in tv?
«Da matti. Guardo tutti i campionati, più spesso la Premier e la Liga, poi la Bundesliga e il campionato francese. Insomma, basta che ci sia un pallone, io sono lì che non me lo perdo. E sul divano c’è anche mio figlio Mateo, tre anni: imita già tutti gli attaccanti quando festeggiano i gol».
Ce n’è uno che più lo intriga?
«Ovviamente suo padre…».
E a Kalinic chi piace?
«Non ho dubbi e dico Ibrahimovic. Da sempre».

(…)

Si è mai chiesto come mai Babacar ha avuto così poco spazio, nonostante abbia segnato 6 reti in 11 partite?
«Siamo tanti buoni giocatori, e tutti speriamo di trovare spazio. Baba è un ottimo attaccante, ma non scelgo io chi gioca, né credo i gol arrivino in base al numero di attaccanti. E’ importante lo sviluppo del gioco che serve a creare le occasioni».
A proposito di chi sceglie: come vede Sousa in questa stagione?
«Esattamente uguale all’anno scorso. Anche il clima fra noi giocatori è lo stesso».
Questo è un po’ più difficile da credere.
«La differenza è che eravamo molto in alto in classifica, ma siamo convinti di poter recuperare. Vogliamo andare avanti il più possibile in Europa League e piazzarci in una delle prime cinque-sei posizioni per qualificarci nelle coppe».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy