Il Torino attacca a testa bassa, la Fiorentina ne approfitta e conquista i quarti

Il Torino attacca a testa bassa, la Fiorentina ne approfitta e conquista i quarti

L’analisi de La Stampa su Torino-Fiorentina 0-2

di Redazione VN

Chiesa e i soliti limiti. Il Toro non decolla mai“. Titola così La Stampa in riferimento alla sconfitta del Torino contro la Fiorentina per 2-0 in Coppa Italia. Riportiamo una parte dell’articolo di Guglielmo Buccheri:

Uscire dalla Coppa Italia per l’ottava volta nelle ultime dieci edizioni sempre con il semaforo rosso a questo punto del cammino fa male. Molto male a giudicare dai primi, sonori, fischi di gran parte dello stadio, ancor di più rileggendo una partita buttata via per colpa di limiti ed ingenuità già mostrate lungo questa prima metà di stagione.

La sfida, persa, con la Fiorentina è come se contenesse il bignami di cosa i granata sbagliano e anche dove possono migliorare. Sbagliato appare il modo in cui la gara è gestita perchè se lodevole è l’atteggiamento aggressivo a voler chiudere nella propria metà campo gli avversari (accaduto anche ieri), molto meno è il non calcolarne gli effetti negativi in energie mentali e fisiche. La Fiorentina si è guadagnata l’accesso ai quarti di finale sfruttando il poco equilibrio nel finale dei ragazzi di Mazzarri, all’assalto, a testa bassa, su un calcio d’angolo dentro ad un duello che prevedeva i supplementari (letale la ripartenza a firma Simeone-Chiesa per l’1 a 0 a tre minuti dal termine).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy