I più e i meno contro lo Schalke: bene Chiesa, Norgaard da rivedere

I più e i meno contro lo Schalke: bene Chiesa, Norgaard da rivedere

Sul Corriere dello Sport vengono analizzate le prestazioni di alcuni singoli sulla base di quanto visto ieri a Gelsenkirchen

di Redazione VN

Il passivo di tre reti subito dalla Fiorentina di Stefano Pioli contro lo Schalke 04 è forse un risultato troppo pesante per quanto visto nell’arco dei 90′, determinato soprattutto dal vistoso calo avuto da Pezzella e compagni negli ultimi 20′ di gioco, come affermato, del resto, dallo stesso tecnico viola. Servirà un’altra tenuta psicofisica contro la Sampdoria, domenica prossima. Chi sembra già in buone condizioni è certamente Federico Chiesa, uno dei più attivi ieri in terra tedesca. Secondo il Corriere dello Sport, sarà proprio il giovane gigliato ad avere gran parte del peso dell’attacco sulle proprie spalle, almeno fino a quando Marko Pjaca – ieri applaudito da tutta la Veltins-Arena – non entrerà in condizione. Chi invece andrà sicuramente rivisto è il danese Christian Norgaard, al quale se da un lato deve essere dato il tempo necessario per ambientarsi, dall’altro deve però impegnarsi maggiormente nella verticalizzazione. Contro lo Schalke, infatti, si è rifugiato troppo spesso nel passaggio facile, in orizzontale o all’indietro.

Violanews consiglia

Pjaca e Mirallas, esordio amaro. Ma è calcio d’agosto

Pioli: “Nessun calo fisico, abbiamo smesso di essere squadra. Errore da non ripetere”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico_tv - 2 mesi fa

    Nordgaard invece secondo me non è da bocciare, non è quello con le geometrie geniali in mezzo al campo ma fa il suo e lascia alle mezzali il compito di dettare maggiormente i tempi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mystgun - 2 mesi fa

    A me sembra che siate un po troppo prevenuti nel valutare negativamente la prestazione di nordgaard, è inutile pensare che debba giocare come badelj é un giocatore diverso non è un giocatore tecnico ma è ordinato e sbaglia poche giocate oltre a dare una mano difensivamente e non si può dire che abbia giocato male con lo schalke anzi finché ha retto la squadra ha fatto una discreta partita.
    Casomai si può giudicare Simeone che oltre ad aver sbagliato un gol facile ha sbagliato quasi tutti i movimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxrosi5_625 - 2 mesi fa

      Condivido in pieno

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy